giovedì 19 gennaio | 20:25
pubblicato il 15/ott/2012 17:01

Lettera Napolitano a D'Ambrosio: Colpiranno lei per colpire me

Presidente a consigliere: Mia stima per lei intangibile

Lettera Napolitano a D'Ambrosio: Colpiranno lei per colpire me

Scandicci (Firenze), 15 ott. (askanews) - "L'affetto e la stima che le ho dimostrato in questi anni restano intangibili, neppure sfiorati dai tentativi di colpire lei per colpire me. Ce ne saranno ancora, li fronteggeremo insieme come abbiamo fatto negli ultimi giorni". quanto scrive il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in una lettera datata 19 giugno 2012 al suo consigliere per gli Affari e la Giustizi, Lori D'Ambrosio, in quei giorni al centro delle polemiche per le intercettazioni di telefonate tra il Quirinale e il Senatore Mancino nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Palermo sulla trattativa Stato-Mafia. La lettera, finora inedita, è contenuta nel volume che raccogli gli scritti e gli interventi del capo dello Stato sulla giustizia.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
M5s
Grillo lancia il "reddito universale": confronto è su idea futuro
Terremoti
Terremoto, Gentiloni presiede a Rieti vertice Protezione Civile
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale