lunedì 05 dicembre | 21:47
pubblicato il 23/dic/2013 12:00

Letta: partiti e stipendi politici, noi facciamo altri tweettano

"Necessaria fase di transizione per contributo volontario"

Letta: partiti e stipendi politici, noi facciamo altri tweettano

Roma, 23 dic. (askanews) - Dei costi della politica "tanti ne parlano, pochi fanno. Noi abbiamo fatto quello che potevamo fare: abbiamo eliminato con un decreto lo stipendio per ministri che siano anche parlamentari. E' facile fare dei tweet, ma la realtà è più complessa". Lo ha rivendicato il premier Enrico Letta, nella conferenza stampa di fine anno, ricordando anche il decreto sul finanziamento ai partiti: "Erano decenni che si voleva intervenire, ora ai cittadini che non vorranno contribuire non sarà tolto un euro" anche se ci sarà una "fase di transizione" perchè "il contributo volontario del 2 per mille non lo si può applicare dal giorno allla notte".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Riforme
Referendum, affluenza finale 68,48%. Si è votato di più al Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari