giovedì 23 febbraio | 15:47
pubblicato il 11/dic/2013 16:31

Letta: oggi voto fiducia per discontinuita' ma non disconosco passato

Letta: oggi voto fiducia per discontinuita' ma non disconosco passato

(ASCA) - Roma, 11 dic - Oggi il presidente del Consiglio, Enrico Letta chiede ''la conferma della fiducia per affermare una discontinuita' tra il prima e il dopo'' ma allo stesso tempo non disconosce quell'esperienza, anzi ''la rivendico''.

Lo ha detto il premier iniziando il suo intervento al Senato per la richiesta di fiducia.

''Quella - ha ricordato Letta - fu un'esperienza che segnava il passaggio da una competizione tossica a una competizione sana. C'era la necessita' di archiviare un ventennio sprecato, troppe le occasioni mancate: le riforme, l'economia... Come alibi e' stato assunto troppo spesso il conflitto, ma e' stato pagato un costo troppo alto per gli italiani; si sono preferite scorciatoie, l'ottenimento del consenso qui e ora. Malgrado la diffidenza reciproca - ha poi concluso - molti hanno vissuto con sincero impegno questo esperimento''.

njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Sagrantino Montefalco, festeggia 25 anni dalla DOGC
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech