lunedì 20 febbraio | 13:06
pubblicato il 24/ott/2013 12:00

Letta oggi a vertice Ue: più solidarietà su immigrazione

Su input Italia nuovo paragrafo su tema in bozza conclusioni

Letta oggi a vertice Ue: più solidarietà su immigrazione

Bruxelles, 24 ott. (askanews) - Il presidente del Consiglio, Enrico Letta, porterà oggi e domani a Bruxelles al vertice dei capi di Stato e di governo dell'Ue una posizione italiana forte sul tema dell'immigrazione, perorando, dopo la tragedia di Lampedusa, maggiore solidarietà europea e azioni concrete per gestire l'emergenza. Nella bozza delle conclusioni del vertice, su input dell'Italia e degli altri paesi mediterranei, è stato inserito un intero paragrafo, quello finale (invece della solita menzione fra le "varie") dedicato specificamente al tema dei "flussi migratori". All'inizio del paragrafo, il Consiglio europeo esprime "la sua profonda tristezza" per la tragedia di Lampedusa e gli altri recenti naufragi nel Mediterraneo "che hanno scioccato tutti gli europei". Il testo afferma che "un'azione determinata deve essere intrapresa, sulla base degli imperativi della prevenzione e protezione e guidata dal principio di solidarietà ed equa condivisione della responsabilità, al fine di impedire la perdita di vite in mare e di evitare che tragedie umane simili si verifichino ancora". Il Consiglio europeo, inoltre, "sottolinea l'importanza di affrontare le cause alla base dei flussi migratori, rafforzando la cooperazione con i paesi di origine e transito delle migrazioni illegali, anche attraverso politiche Ue adeguate di sostegno allo sviluppo ed effettive politiche di rimpatrio". La bozza fa appello poi a una più stretta cooperazione con le organizzazioni internazionali e quelle delle Nazioni unite, in particolare nei paesi terzi interessati, e sollecita una intensificazione della lotta ai trafficanti di esseri umani, anche nei paesi di origine e di transito. Il vertice Ue, secondo la bozza, chiederà poi il rafforzamento delle operazioni Frontex nel Mediterraneo e una rapida attuazione del nuovo sistema di sorveglianza Eurosur, che sarà "cruciale nell'aiutare a localizzare le imbarcazioni per proteggere e salvare vite alle frontiere esterne dell'Ue". Il Consiglio europeo invita quindi la nuova Task Force per il Mediterraneo, che si riunisce oggi per la prima volta, a "individuare, sulla base dei principi di prevenzione, protezione e solidarietà, azioni prioritarie per un uso più efficiente degli strumenti e delle politiche europee". Queste azioni verranno proposte al Consiglio Ue degli Affari interni e di giustizia del 5 e 6 dicembre e poi anche al vertice dei capi di Stato e di governo di dicembre.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Sinistra
Nasce Sinistra italiana: "Da D'Alema non col cappello in mano"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, taglio del nastro per Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia