martedì 21 febbraio | 06:49
pubblicato il 25/set/2013 12:00

Letta all'Onu: fine crisi a portata di mano, imperativo crescita

Priorità sviluppo, adattare capacità sistema economico

Letta all'Onu: fine crisi a portata di mano, imperativo crescita

New York, 25 set. (askanews) - Con la fine della crisi globale "finalmente a portata di mano, è imperativo fare di crescita e sviluppo la prima priorità" e "aumentare la capacità del sistema economico e sociale per adattarlo ai rapidi cambiamenti di un mondo complesso". Lo ha detto il presidente del Consiglio Enrico Letta, durante il discorso pronunciato davanti all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, riunita al Palazzo di Vetro di New York per la 68esima sessione. Sul tema dell'agenda per lo sviluppo a partire dal 2015, l'Italia condivide la visione dell'Onu sulla necessità di "un'evoluzione del modo di pensare", cercando di risolvere i problemi mondiali alla radice piuttosto che limitarsi agli effetti collaterali. Un approccio integrato allo sviluppo "include anche attenzione alle dimensioni sociali".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Elezioni
Blog Grillo: pazienza italiani ha un limite, lasciateci votare
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia