domenica 22 gennaio | 17:46
pubblicato il 31/ott/2013 12:00

Letta a Cisr: dopo Datagate proseguire azione verifica-tutela

Creare nuova cornice per leale collaborazione con Usa

Letta a Cisr: dopo Datagate proseguire azione verifica-tutela

Roma, 31 ott. (askanews) - Il Comitato interministeriale per la sicurezza della Repubblica (Cisr) si è riunito questa mattina, presieduto dal presidente del Consiglio, Enrico Letta, con la partecipazione del sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega per i Servizi d'informazione, Marco Minniti, del vice premier e ministro dell'Interno, Angelino Alfano, dei ministri degli Affari esteri, Emma Bonino, della Giustizia, Annamaria Cancellieri, dell'Economia e delle Finanze, Fabrizio Saccomanni, e dello Sviluppo economico, Flavio Zanonato e del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Filippo Patroni Griffi. La riunione è stata convocata allo scopo di fare il punto sui riflessi del caso 'datagate' in materia di sicurezza delle comunicazioni. I lavori, spiega una nota di palazzo Chigi, si sono aperti con una relazione del Direttore generale del Dis, Giampiero Massolo, alla luce della quale il Comitato ha confermato la necessità di proseguire nella positiva attività di verifica e tutela sin qui svolta dagli Organismi di intelligence nazionali; tale attività è finalizzata a escludere che si siano verificati episodi di violazione della riservatezza e sicurezza nelle comunicazioni dei vertici istituzionali e dei cittadini italiani, o situazioni di compromissione dell'integrità delle varie articolazioni del Sistema Paese. In tale contesto, il Comitato ha espresso pieno sostegno alle iniziative assunte a seguito delle deliberazioni del Consiglio europeo di ottobre, alle quali - si è ribadito - l'Italia aderisce con convinzione, al fine di chiarire con gli Stati Uniti i contorni della vicenda e di impostare per l'avvenire i rapporti su basi di piena fiducia e collaborazione. Al riguardo, il Comitato ha sottolineato l'importanza della piena collaborazione fra servizi di intelligence per il contrasto e la prevenzione delle minacce comuni, a cominciare dalla lotta al terrorismo, ribadendo l'esigenza di sviluppare rapporti fattivi e fiduciosi, anche attraverso concreti progressi nell'apposito gruppo di lavoro Ue-Usa. Il presidente del Consiglio ha pertanto conferito all'Autorità Delegata e ai responsabili del Sistema di informazioni per la Sicurezza della Repubblica il mandato di proseguire l'attività di verifica e tutela in atto e di contribuire fattivamente alle iniziative internazionali per l'elaborazione di una nuova cornice di leale collaborazione fra servizi di intelligence. A tal fine, proseguiranno i contatti già avviati con gli Organismi collegati statunitensi ed europei.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4