martedì 24 gennaio | 16:02
pubblicato il 02/ott/2011 18:09

L.elettorale/Bindi: Preferenze?A chi ha firmato quesiti non basta

"Un milione e duecentomila italiani non si accontenteranno"

L.elettorale/Bindi: Preferenze?A chi ha firmato quesiti non basta

Roma, 2 ott. (askanews) - Ci vuole ben altro che la reintroduzione delle preferenze per placare l'ansia di cambiamento dei referendari: così Rosy Bindi, presidente dell'assemblea nazionale del Pd, ha liquidato, dai microfoni di SkyTg24, l'ipotesi avanzata da alcuni esponenti del centrodestra. "Un milione e duecentomila italiani, firmano, senza organizzazioni alle spalle, per abolire il 'Porcellum' e propongono un referendum che ha dentro un progetto di legge alternativo. Non si accontenteranno mai - ha ammonito l'esponente democratica - dell'inserimento delle preferenze in una legge profondamente sbagliata qual è il 'Porcellum'".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
Pd
Fassino: un giovane Prodi? Il Pd un leader ce l'ha già
Governo
A P.Chigi summit Gentiloni e ministri su sicurezza-immigrazione
L.elettorale
Partiti attendono Consulta su Italicum. Già divisi sul day-after
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4