giovedì 08 dicembre | 13:30
pubblicato il 02/ott/2011 18:09

L.elettorale/Bindi: Preferenze?A chi ha firmato quesiti non basta

"Un milione e duecentomila italiani non si accontenteranno"

L.elettorale/Bindi: Preferenze?A chi ha firmato quesiti non basta

Roma, 2 ott. (askanews) - Ci vuole ben altro che la reintroduzione delle preferenze per placare l'ansia di cambiamento dei referendari: così Rosy Bindi, presidente dell'assemblea nazionale del Pd, ha liquidato, dai microfoni di SkyTg24, l'ipotesi avanzata da alcuni esponenti del centrodestra. "Un milione e duecentomila italiani, firmano, senza organizzazioni alle spalle, per abolire il 'Porcellum' e propongono un referendum che ha dentro un progetto di legge alternativo. Non si accontenteranno mai - ha ammonito l'esponente democratica - dell'inserimento delle preferenze in una legge profondamente sbagliata qual è il 'Porcellum'".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Comitato del No: sarebbe bene Colle ci convocasse a consultazioni
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi: chi non vuole voto sostenga governo o urne dopo Consulta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni