lunedì 05 dicembre | 03:36
pubblicato il 22/lug/2015 18:23

Legge su unioni civili in aula Senato a agosto se commissione vara

Ma la commissione è bloccata in attesa Mef. E Sel accusa: governo frena

Legge su unioni civili in aula Senato a agosto se commissione vara

Roma, 22 lug. (askanews) - Andrà in aula nell'ultima settimana dei lavori del Senato, che va dal 3 al 7 agosto, il disegno di legge di origine parlamentare sulle unioni civili. Lo ha stabilito la conferenza dei capigruppo di palazzo Madama, a condizione che "siano conclusi i lavori della commissione".

I lavori della commissione Giustizia del Senato sul ddl Cirinnà del Pd per le Unioni Civili continuano però a rimanere bloccati, per l'ostruzionismo e la dichiarata opposizione dell'ala cattolica più intransigente di Ap, guidata da Carlo Giovanardi che bollato come "provocazione" la calendarizzazione in aula Senato operata dalla conferenza dei capigruppo. La commissione è in attesa da giorni che il Mef faccia pervenire un parere sui costi stimati delle Unioni Civili, richiesto dai senatori Ap, posto che sia possibile sapere quanto sia prevedibile il numero delle coppie che decideranno di farvi ricorso. E i falchi cattolici sono determinati a non mollare la presa. "E' in atto una rivoluzione antropologica. E' in gioco - ha tuonato Maurizio Sacconi- l'uomo al punto da giustificare movimenti politici neo-umanitari che di questi temi fanno il loro più forte tratto identitario".

D'altra parte, non più tardi di ieri in contemporanea con la condanna della Corte europea dei diritti dell'uomo inflitta all'Italia per il ritardo sulle unioni civili, la ministro per i Rapporti con il Parlamento Maria Elena Boschi ha posto come dead line per l'entrata in vigore della legge la fine dell'anno. Il che non richiede per forza prima della pausa estiva il primo ok del Senato.

Sel, in prima fila con M5s e parte del Pd nella battaglia per il riconoscimento legale delle unioni civili, è tornata oggi a sollecitare palazzo Chigi e dintorni. "Non è ancora arrivata la relazione tecnica del Mef sul provvedimento unioni civili. Alla fine - ha dichiarato il coordinatore del partito di Nichi Vendola, Nicola Fratoianni- la verità viene sempre a galla. E la verità sui diritti civili è che il governo frena sul riconoscimento dei diritti delle coppie omosessuali. Scalfarotto, invece di fare tweet, si impegni a sbloccare questa situazione. E' inutile che il Pd continui a dire che la legge andrà in aula presto. E' Renzi e il governo che la frena, se la prendano con lui".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari