lunedì 27 febbraio | 21:42
pubblicato il 20/nov/2013 20:20

Legge stabilita': verso soluzione nodi. Governo cerca risorse per Imu

Legge stabilita': verso soluzione nodi. Governo cerca risorse per Imu

(ASCA) - Roma, 20 nov - La commissione Bilancio del Senato sulla via del superamento degli scogli politici puo' entrare nel vivo delle votazioni, anche se rimangono da superare i problemi legati al reperimento delle risorse a copertura degli emendamenti che saranno approvati. In questo senso notevoli problemi sembrerebbero derivare dalle modifiche al capitolo che istituisce la nuova service-tax. Alcune delle modifiche che portano la firma dei relatori hanno gia' iniziato a prendere corpo, come nel caso della piattoforma di garanzie per il credito a famiglie e imprese.

Affrontata anche la parte relativa alla legge di stabilita' per gli stanziamenti alla regione Sardegna colpita due giorni fa dall'alluvione.

Inevitabile pero' lo slittamento dell'approdo in Aula previsto per venerdi'. Governo e relatori hanno bisogno ancora di tempo per ultimare la stesura degli emendamenti in base agli accordi raggiunti con la maggioranza, con le opposizioni e all'interno della maggioranza stessa. Intanto l'ordine del giorno del Consiglio dei ministri che avra' luogo domani mette ulteriore carne al fuoco. I temi sono fra i piu' dibattuti. Sopra tutti l'abolizione della seconda rata dell'Imu per il 2013. Il governo, sino all'ultimo momento, e' alla ricerca delle coperture necessarie, che sino a questo pomeriggio rimanevano incomplete. Decaduta l'ipotesi di una estensione del pagamento dell'Imu agli immobili di pregio, rimaneva in piedi la possibilita' di reperire risorse con l'esclusione delle esenzioni per i terreni agricoli e gli immobili strumentali rurali. Una soluzione fortemente contrastata dal centrodestra e dal ministero dell'Agricoltura. Sembrerebbe invece confermata l'ipotesi dell'aumento degli acconti per banche e assicurazioni e la tassazione del risparmio gestito. Nello stesso decreto ci sara' inoltre la compresenza delle norme ''in materia di alienazione di immobili pubblici''.

All'ordine del giorno della seduta di governo anche il decreto che riguarda la rivalutazione delle quote di Bankitalia. Si tratta di norme ordinamentali, senza cifre, sulle quali pero' si e' gia' iniziato a dibattere da tempo in ambito politico. sgr/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech