lunedì 23 gennaio | 00:26
pubblicato il 20/nov/2013 20:20

Legge stabilita': verso soluzione nodi. Governo cerca risorse per Imu

Legge stabilita': verso soluzione nodi. Governo cerca risorse per Imu

(ASCA) - Roma, 20 nov - La commissione Bilancio del Senato sulla via del superamento degli scogli politici puo' entrare nel vivo delle votazioni, anche se rimangono da superare i problemi legati al reperimento delle risorse a copertura degli emendamenti che saranno approvati. In questo senso notevoli problemi sembrerebbero derivare dalle modifiche al capitolo che istituisce la nuova service-tax. Alcune delle modifiche che portano la firma dei relatori hanno gia' iniziato a prendere corpo, come nel caso della piattoforma di garanzie per il credito a famiglie e imprese.

Affrontata anche la parte relativa alla legge di stabilita' per gli stanziamenti alla regione Sardegna colpita due giorni fa dall'alluvione.

Inevitabile pero' lo slittamento dell'approdo in Aula previsto per venerdi'. Governo e relatori hanno bisogno ancora di tempo per ultimare la stesura degli emendamenti in base agli accordi raggiunti con la maggioranza, con le opposizioni e all'interno della maggioranza stessa. Intanto l'ordine del giorno del Consiglio dei ministri che avra' luogo domani mette ulteriore carne al fuoco. I temi sono fra i piu' dibattuti. Sopra tutti l'abolizione della seconda rata dell'Imu per il 2013. Il governo, sino all'ultimo momento, e' alla ricerca delle coperture necessarie, che sino a questo pomeriggio rimanevano incomplete. Decaduta l'ipotesi di una estensione del pagamento dell'Imu agli immobili di pregio, rimaneva in piedi la possibilita' di reperire risorse con l'esclusione delle esenzioni per i terreni agricoli e gli immobili strumentali rurali. Una soluzione fortemente contrastata dal centrodestra e dal ministero dell'Agricoltura. Sembrerebbe invece confermata l'ipotesi dell'aumento degli acconti per banche e assicurazioni e la tassazione del risparmio gestito. Nello stesso decreto ci sara' inoltre la compresenza delle norme ''in materia di alienazione di immobili pubblici''.

All'ordine del giorno della seduta di governo anche il decreto che riguarda la rivalutazione delle quote di Bankitalia. Si tratta di norme ordinamentali, senza cifre, sulle quali pero' si e' gia' iniziato a dibattere da tempo in ambito politico. sgr/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4