sabato 10 dicembre | 12:51
pubblicato il 12/nov/2013 12:39

Legge stabilita': Tabacci, troppi emendamenti. Cosi' il Paese va in tilt

Legge stabilita': Tabacci, troppi emendamenti. Cosi' il Paese va in tilt

(ASCA) - Roma, 12 nov - ''La rincorsa a presentare emendamenti alla legge di stabilita' in particolare da parte dei gruppi della maggioranza, esprime piu' che l'impegno a migliorare la manovra, l'obiettivo di introdurre una miriade di conflitti tra interessi particolari diversi''. Lo afferma in una nota Bruno Tabacci, presidente della Commissione bicamerale per la Semplificazione e componente della commissione Bilancio della Camera per il Centro Democratico.

''Su questa linea si manda in crisi del tutto il Paese, senza riuscire a difendere nemmeno gli interessi particolari ai quali si tiene tanto. Mi chiedo - conclude Tabacci - come si faccia a non capire che non ci puo' essere nessun assalto alla diligenza perche' non c'e' piu' la diligenza''.

com-brm/sam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Governo
Da Mattarella possibile incarico domenica, in pole c'è Gentiloni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina