martedì 24 gennaio | 07:02
pubblicato il 12/nov/2013 12:39

Legge stabilita': Tabacci, troppi emendamenti. Cosi' il Paese va in tilt

Legge stabilita': Tabacci, troppi emendamenti. Cosi' il Paese va in tilt

(ASCA) - Roma, 12 nov - ''La rincorsa a presentare emendamenti alla legge di stabilita' in particolare da parte dei gruppi della maggioranza, esprime piu' che l'impegno a migliorare la manovra, l'obiettivo di introdurre una miriade di conflitti tra interessi particolari diversi''. Lo afferma in una nota Bruno Tabacci, presidente della Commissione bicamerale per la Semplificazione e componente della commissione Bilancio della Camera per il Centro Democratico.

''Su questa linea si manda in crisi del tutto il Paese, senza riuscire a difendere nemmeno gli interessi particolari ai quali si tiene tanto. Mi chiedo - conclude Tabacci - come si faccia a non capire che non ci puo' essere nessun assalto alla diligenza perche' non c'e' piu' la diligenza''.

com-brm/sam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4