domenica 11 dicembre | 03:10
pubblicato il 06/nov/2013 19:19

Legge stabilita': Serracchiani, non si stanno facendo scelte coraggiose

(ASCA) - Udine, 6 nov - Per quanto riguarda la legge di stabilita' ''non staremo a guardare, ma resteremo sul campo aperto delle riforme che diventano un dovere''. Cosi' Debora Serracchiani, presidente della Regione Fvg.

''Mi auguro che questo appartenga al patrimonio del governo, che deve fare delle scelte coraggiose che in questo momento non vedo, ma e' arrivato il momento di farle altrimenti non ce n'e' piu' per nessuno'', aggiunge Serracchiani. ''Se guardiamo al Friuli Venezia Giulia l'attuale legge di stabilita' va riscritta, basta pensare ai 44 milioni in piu' che vengono chiesti, e alla trattenuta degli 80 milioni che ci spettavano, e a tutti i pesi che portiamo come una zavorra su un bilancio che insomma ha sempre tentato di rispondere ai cittadini in modo virtuoso. Un bilancio - conclude la presidente - che adesso fa i conti con un calo di risorse, siamo intervenuti gia' per contenere le spese e fare quelle scelte di riforma che sono necessarie''.

fdm/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina