sabato 25 febbraio | 08:54
pubblicato il 28/nov/2013 12:05

Legge stabilita': Sel, dimenticati parenti vittime strage Bologna

Legge stabilita': Sel, dimenticati parenti vittime strage Bologna

(ASCA) - Bologna, 28 nov - ''E' vergognoso che nella legge di stabilita' del Governo Letta non sia previsto nessun risarcimento alle famiglie delle vittime della strage del 2 agosto 1980. Non e' solo un tradimento delle promesse fatte, e' una mancanza di riconoscimento della sofferenza dei famigliari delle vittime ma anche della citta' di Bologna e della Storia del nostro paese, una mancanza di riconoscimento dell'attentato fascista allo Stato democratico. Bologna non dimentica''. Lo denuncia Sinistra ecologia e liberta' di Bologna, che in una nota aggiunge: ''Ci sentiamo rappresentati da Paolo Bolognesi pur non militando nel suo stesso partito e ci appelliamo a lui per portare fino alle estreme conseguenze la reazione nei confronti del governo qualora non venisse modificata la legge di stabilita' in questo senso''. red/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Pd, commissione unanime: primarie 30 aprile. Renziani: via alibi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech