venerdì 09 dicembre | 22:22
pubblicato il 19/nov/2013 16:52

Legge stabilita': Prestigiacomo, fa sorridere metamorfosi Cicchitto

Legge stabilita': Prestigiacomo, fa sorridere metamorfosi Cicchitto

(ASCA) - Roma, 19 nov - ''Ma e' davvero Fabrizio Cicchitto quello che difende oggi il governo Letta a spada tratta, quando solo qualche giorno, qualche ora fa, aveva tutt'altra linea per quanto riguarda le politiche economiche? Che meravigliosa metamorfosi!''. Lo scrive in una nota Stefania Prestigiacomo (Fi) osservando che ''adesso, addirittura, Cicchitto prende le parti dell'Europa, egemonizzata dalla Germania sul rigore assoluto, nel momento in cui attacca l'Italia che tenta di rilanciare la crescita con un pizzico di coraggio in piu' sul fronte degli investimenti. Ben venga la spending review annunciata dal dottor Cottarelli incaricato dal governo di individuare dove e come tagliare la spesa improduttiva e gli sprechi - conclude Prestigiacomo - siamo in attesa di capirne di piu', mentre per il resto certe rivisitate posizioni di alcuni ex colleghi di partito, fanno un po' sorridere''.

com-ceg

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Emiliano: Renzi si dimetta anche da segretario del Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina