sabato 03 dicembre | 07:41
pubblicato il 08/nov/2013 17:03

Legge stabilita': Pd, pensioni-esodati-cuneo emendamenti stato sociale

(ASCA) - Roma, 8 nov - Il Pd mette a punto un pacchetto di emendamenti alla legge di stabilita' che riguarda lavoro e le cosiddette fasce deboli e quindi pensionati, lavoratori esodati e i 62enni destinatari degli ammortizzatori sociali.

In un incontro con la stampa il senatore del Pd Giorgio Santini, relatore del ddl, illustra i temi principali sui quali vertono le richieste di modifica del suo partito, a meno di 24 ore dallo scadere dei termini di prsentazione in commissione Bilancio. Vi saranno quindi emendamenti targati Pd che punteranno a bloccare le deindicizzazioni delle pensioni delle fasce meno elevate (1.500 - 3.000 euro lorde) attraverso un contributo di solidarieta' da applicare a un numero maggiore di 'pensioni d'oro', con un sistema che non sia passibile di incostituzionalita' (come invece accaduto per norme precedenti). I democratici proporranno inoltre che, per il 2014,i lavoratori di 62 anni che sono in procinto di andare in cassa integrazione possano accedere alla pensione con le vecchie regole (ante-riforma Fornero). Per quanto riguarda il capitolo dei cosiddetti lavoratori esodati, gli emendamenti andranno nella direzione di una maggiore flessibilita' del sistema di tutele. Santini spiega infatti che il numero di coloro che stanno beneficiando della salvaguardia e' inferiore a quello autorizzato dai provvedimenti fino ad oggi varati (146 mila), questo aprirebbe spazi, ora e in futuro, per l'accesso alla tutela da parte di categorie di esodati fino ad ora escluse. Si parla di circa un migliaio di lavoratori. Confermata anche la volonta' del Pd di ridurre la platea dei beneficiari della riduzione del cuneo fiscale, spostando il tetto del reddito massimo da 55mila euro a 28mila (''scaglione fiscale gia' esistente'' precisa Santini) e arrivare cosi' a un incremento in busta paga da erogare pero' in una sola soluzione. Affinche' la platea sia riallargata nel 2015 e 2016, sara' poi proposto il vincolo di utilizzo del gettito derivante dalla lotta all'evasione fiscale e dal recupero dei capitali all'estero al taglio del cuneo fiscale.

sgr/mau/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari