venerdì 20 gennaio | 05:24
pubblicato il 28/nov/2013 19:18

Legge stabilita': P. Chigi a Crocetta, interventi anche per Palermo

(ASCA) - Roma, 28 nov - Con riferimento alla lettera inviata dal governatore della Regione Siciliana Rosario Crocetta al presidente del Consiglio Enrico Letta, di cui si apprende dagli organi di informazione, si precisa che nel maxiemendamento alla legge di stabilita' non esiste alcuna norma che stabilizza i lavoratori socialmente utili della regione Calabria. Nel testo approvato in Senato, si spiega in una nota, e' contenuta una norma, al comma 132 dell'articolo unico, che stanzia per un solo anno, e non dunque a regime, 110 milioni di euro finalizzandoli a interventi: - a favore del comune di Napoli, della provincia di Napoli e del comune di Palermo, che saranno erogati con provvedimento del Ministero dell'Interno sulla base di apposite relazioni predisposte dagli enti locali; - nel limite di un milione di euro per ampliare il fondo del Ministero del Lavoro previsto dalla legge Finanziaria 2008 per concedere un contributo ai comuni con meno di 50.000 abitanti per l'inserimento stabile nelle amministrazioni dei lavoratori socialmente utili con oneri a carico del bilancio comunale da almeno otto anni; - per far fronte all'eccezionale necessita' di risorse finanziarie da destinare a Lsu, a Lpu della Regione Calabria nonche' ai lavoratori di cui alla legge della regione Calabria 13 giugno 2008, n*15.

Si tratta in sintesi, continua la nota, di un intervento che affronta, con risorse finanziarie per il solo anno 2014, situazioni di emergenza generale: tra queste, anche quella relativa ai rapporti convenzionali in essere attivati dall'Ufficio Scolastico provinciale di Palermo per le funzioni di collaboratori scolastici (commi 522 e 523). I successivi commi fino al 137 risultano contenuti in stesure del provvedimento non approvate in via definitiva dal Senato.

I percorsi di inserimento stabile dei lavoratori rimangono, sotto l'aspetto ordinamentale e finanziario, quelli previsti dalla normativa vigente e in particolare dal dl 101/2013, adottato dal governo per far fronte al tema del precariato nelle pubbliche amministrazioni. com-fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Terremoti
Terremoto, Gentiloni presiede a Rieti vertice Protezione Civile
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale