sabato 03 dicembre | 08:30
pubblicato il 21/ott/2013 16:38

Legge stabilita': M5S Camera, su sanita' governo mente ancora

(ASCA) - Roma, 21 ott - ''Ora che il testo della Legge di stabilita' e' definitivo, scopriamo che nel 2015 i tagli nei confronti del personale sanitario ammonteranno a 540 milioni di euro e, nel 2016, a 610. Ancora una volta il Paese deve fare i conti con un governo che mente ai suoi cittadini e con un ministro, quello della Salute, che solo alcuni giorni fa scriveva: ''E' la prima volta in 10 anni che non ci sono tagli alla sanita' (...) abbiamo messo in sicurezza la salute degli italiani per i prossimi anni'''. Lo dichiarano i deputati del Movimento 5 Stelle in commissione Affari Sociali.

''I nostri governanti - affermano i deputati del M5S - si sono dimenticati diprecisare all'opinione pubblica che lo stop ai tagli avrebbe riguardato solo il 2014 mentre, per i due successivi, i tagli (perche' di questo si tratta) per oltre un miliardo di euro colpiranno il personale dipendente e convenzionato del Ssn. In particolare, riguarderanno il blocco dell'indennita' di vacanza contrattuale fino al 2017''.

''Il ministro Lorenzin - proseguono i deputati del M5S - afferma che nella Legge di stabilita' non ci sono tagli, ma solo il blocco del turnover, che riguarda tutta la Pubblica amministrazione. A noi queste parole sembrano un modo un po' furbetto per giocare con i numeri perche' se, turnover o non turnover, i tagli avvengono, di tagli si tratta. Inoltre il ministro afferma che tale blocco non riguarderebbe beni, servizi o la spesafarmaceutica. E' un fatto che confermiamo.

Infatti, ad essere intaccato e' il personale sanitario: non esattamente un dettaglio all'interno del comparto. Nei giorni scorsi - ricordano - siamo stati oggetto di attacchi da parte di altre forze politiche per il fatto che, in sede di commissione e presso i media, avevamo paventato la possibilita' che i tagli sarebbero stati effettuati.

Purtroppo, avevamo ragione a sollevare il problema''.

''Auspichiamo che nelle prossime ore il governo abbia la decenza di interrompere questo flusso di informazioni fuorvianti e false, parlando in termini reali al Paese. Per parte nostra - concludono i deputati M5S - riteniamo che non solo il nostro sistema sanitario non vada tagliato, ma che occorra agire in controtendenza: investendo''.

com-ceg

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari