domenica 22 gennaio | 03:45
pubblicato il 18/dic/2013 19:10

Legge stabilita': Legnini, rafforzata in ogni sua parte

Legge stabilita': Legnini, rafforzata in ogni sua parte

(ASCA) - Roma, 18 dic - ''Questa notte abbiamo concluso i lavori in Commissione Bilancio della Camera e oggi la legge di Stabilita' e' approdata in Aula. Il lavoro fatto dal Parlamento e dal Governo e' stato serio e approfondito''. Lo afferma il Sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giovanni Legnini, che spiega: ''La manovra di Bilancio esce rafforzata in ogni sua parte. Sotto il profilo fiscale con la concentrazione del cuneo, come deciso al Senato, e il nuovo fondo introdotto alla Camera per ridurre, dal prossimo anno, le imposte sul lavoro e sulle imprese utilizzando i risparmi di spesa e quelli provenienti dalla lotta all'evasione, e poi con la nuova fiscalita' federale sugli immobili, piu' bassa e piu' equa. Con misure importanti sull'equita' sociale, quali la risoluzione di una quota importante di lavoratori esodati, senza occupazione e senza pensione. Misure di sostegno alle famiglie povere, rifinanziamento della Cassa integrazione in deroga. E poi piu' risorse per l'Universita' e le borse di studio, per gli specializzandi, i precari della scuola e della giustizia delle aree del Mezzogiorno in gravi difficolta'. Importanti misure sull'accesso al credito delle imprese con una strategia delle garanzie pubbliche, dal fondo per le piccole e medie imprese a quello sui progetti, dal contributo ai Confidi all'intervento di Cassa Depositi e prestiti per ampliare la possibilita' di concedere prestiti''.

''E ancora: nuove infrastrutture, proroga dell'ecobonus, allargamento dei vincoli del patto di stabilita' degli enti locali, misure per le aree colpite dalle calamita' naturali, a partire dall'Aquila e il cratere abruzzese e dalla Sardegna. Circa 7.000 emendamenti presentati tra Camera e Senato, molti dei quali discussi, valutati e approvati. Piu' di 45 giorni di lavori e, nel mezzo, un cambio di maggioranza politica con una nuova fiducia. Insomma - prosegue il sottosegretario Legnini - un lavoro difficile ma con risultati positivi che potranno accompagnare la transizione dalla grande crisi della Finanza Pubblica, indotta anche dalla prolungata recessione, alla ripresa economica prevista per il prossimo anno, seppure lenta e progressiva. Dopo anni di interventi correttivi lacrime e sangue, si tratta della prima manovra di restituzione fiscale, anche se contenuta, e di sostegno al superamento della piu grave recessione dal dopo guerra''. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4