venerdì 02 dicembre | 19:58
pubblicato il 22/nov/2013 17:35

Legge stabilita': governo rinuncia a emendamento stadi e ne valuta altro

(ASCA) - Roma, 21 nov - Il governo non presentera' alcun emendamento sugli stadi alla legge di stabilita'. Lo rende noto il vice-ministro all'Economia, Stefano Fassina, prima dell'inizio dei lavori della commissione Bilancio del Senato.

La bozza dell'emendamento, che ha sollevato un coro di polemiche, prevedeva la possibilita' di costruire edifici con diversa destinazione legati agli impianti sportivi vicini o lontani da essi. Anche il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giovanni Legnini, conferma la posizione del governo ma alla domanda dei cronisti se un emendamento sullo stesso tema possa essere presentato dai relatori, risponde: ''Stiamo valutando''. sgr/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Centrodestra
Berlusconi in tv propone leadership a Del Debbio: "ci rifletta"
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari