martedì 21 febbraio | 20:32
pubblicato il 16/nov/2013 18:32

Legge stabilita': Gasparri, ciascuno parli per se' e non per altri

Legge stabilita': Gasparri, ciascuno parli per se' e non per altri

(ASCA) - Roma, 16 nov - ''Dico con amicizia e trasparenza che non sono aderenti a scissioni che possono parlare a nome nostro sulla legge di stabilita'. Noi con Berlusconi valuteremo i contenuti. E se qualcuno non difendesse ad esempio la casa tradendo milioni di famiglie, noi non potremmo votare a favore delle tasse. Quindi parleremo noi quando saranno messi in votazione i nostri emendamenti. Anche sotto il profilo procedurale i nuovi fatti avranno immediate ripercussioni sull'andamento dei lavori perche' noi parleremo per noi. Non altri''. Lo dichiara Maurizio Gasparri (Pdl), vice presidente del Senato. com-ceg

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia