lunedì 05 dicembre | 18:02
pubblicato il 05/nov/2013 13:33

Legge stabilita': Fugatti (LN), anche Ue affossa operato del governo

Legge stabilita': Fugatti (LN), anche Ue affossa operato del governo

(ASCA) - Roma, 5 nov - ''Dopo la bocciatura dell'Istat sulle previsioni di crescita, oggi ad affossare l'operato del governo ci pensa la Commissione europea. A questo punto e' lecito chiedersi a cosa servono le larghe intese se il Paese continua ad affondare''. Lo scrive in una nota il responsabile Economia e Sviluppo della Lega Nord, Maurizio Fugatti.

''Il deficit al 2,7% previsto per il 2014 riduce al minimo i margini di manovra del governo, che ancora deve trovare 2,4 miliardi per abolire la seconda rata dell'Imu. In compenso peggiorano le stime sulla crescita e ci sara' un ulteriore aumento della disoccupazione e del debito pubblico. Con questi dati anche l'obiettivo del calo della pressione fiscale, previsto nella legge di Stabilita', non sara' quindi raggiunto. In pratica un fallimento totale delle politiche economiche e fiscali del governo Letta'', conclude Fugatti.

com-ceg

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Riforme
Referendum, affluenza finale 68,48%. Si è votato di più al Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Accordo Altec-Virgin Galactic: l'Italia avrà il suo spazioporto
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari