domenica 22 gennaio | 11:49
pubblicato il 28/ott/2013 18:32

Legge stabilita': Forum terzo settore, manca prospettiva lungo periodo

Legge stabilita': Forum terzo settore, manca prospettiva lungo periodo

(ASCA) - Roma, 28 ott - ''Manca una prospettiva e una visione duratura che consenta una strutturazione delle politiche di welfare anche per il futuro, una visione che permetta di poter contare su risorse a lungo termine per realizzare interventi efficaci e soprattutto di qualita'''. Questa - riferisce una nota - la critica alla Legge di stabilita' che il portavoce del Forum nazionale del Terzo settore, Pietro Barbieri, ha sottoposto ad uno dei relatori del disegno di legge, il senatore Giorgio Santini (Pd), incontrato in mattinata .

I temi prioritari portati all'attenzione del senatore rispetto alla Legge di stabilita' per il 2014, sono quelli - si sottolinea - gia' recentemente segnalati: la mancanza di investimenti in politiche di contrasto alla poverta' (l'Italia spende 1/10 di quanto spende l'Europa a 15 in materia di poverta') e in politiche sociali; il tema delle politiche giovanili e del servizio civile che dovrebbe essere sostenuto per la grande opportunita' di formazione che rappresenta e in quanto scommessa del Paese in termini di cittadinanza attiva; la tassa Imu al non profit; la mancata stabilizzazione del 5 per mille e le scarse risorse ad esso destinate. ''Il senatore Santini - afferma Barbieri - ha ascoltato le nostre istanze e, pur sottolineando vincoli politici ed economici che non renderanno semplice la discussione parlamentare, ha manifestato il suo impegno a valutare gli emendamenti provenienti dal terzo settore e la disponibilita' a farsi carico delle nostre richieste, soprattutto in un'ottica di piu' ampio respiro''.

''Non possiamo infatti non rilevare - conclude Barbieri - che da tale Legge non risulta un intervento strutturale circa le politiche sociali, ma interventi spot validi solo per un anno. Questo, oltre a non fornire linfa nuova al welfare, ci vede costretti di anno in anno a combattere le stesse battaglie, con il rischio di trovarsi anche davanti a proteste estreme come quella condottala scorsa settimana dalle persone con Sla e con gravi disabilita', che hanno protestato davanti al Mef''.

com-stt/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4