lunedì 05 dicembre | 20:27
pubblicato il 17/ott/2013 14:19

Legge stabilita': Fitto, critiche non sono giudizio finale su governo

Legge stabilita': Fitto, critiche non sono giudizio finale su governo

(ASCA) - Roma, 17 ott - Le critiche sui contenuti della legge di stabilita' arrivate da una parte del Pdl ''non vanno ricondotte a un mero dibattito interno di partito, o a un giudizio finale sul Governo, come se domani mattina si dovesse decidere tra fiducia e sfiducia''. Lo ha chiarito in una nota il deputato del Pdl, Raffaele Fitto. ''A scanso di equivoci o di interpretazioni volutamente distorte, che gia' vedo nelle dichiarazioni di chi pregiudizialmente si esprime a favore della compagine governativa anche prescindendo dai contenuti e dal merito delle questioni - ha chiarito l'ex ministro - desidero ribadire che le critiche e le preoccupazioni da noi mosse (e confermate, e se possibile aggravate) sui contenuti della legge di stabilita', non vanno ricondotte a un mero dibattito interno di partito, o a un giudizio finale sul Governo, come se domani mattina si dovesse decidere tra fiducia e sfiducia.

Non e' questo il punto, e non e' serio ne' utile un approccio da teatrino della politica, che sacrifica i contenuti a beneficio delle battute e delle controbattute''.

''Torno ai punti decisivi. Primo, la nuova tassazione sulla casa - ha sottolineato - desta enormi preoccupazioni.

E' sufficiente aprire i quotidiani di oggi per trovare scenari e cifre che rischiano di determinare per il 2014 situazioni equivalenti, se non peggiori, rispetto al 2013.

Secondo, apprendiamo oggi l'esistenza di ulteriori aumenti di accise e di una raffica di ulteriori incrementi fiscali che scatterebbero qualora la spending review non avesse risultati immediati. Terzo - ha aggiunto - resta un'architettura complessivamente rinunciataria della manovra (pochi tagli di spesa e modesti tagli di tasse), che ha generato delusione anche nelle forze sociali tradizionalmente impegnate in una direzione di ammodernamento e riforma, e che non garantisce al Paese la scossa necessaria per la ripresa. ''E' di questo, non di altro, che bisogna discutere, quando si parla di legge di stabilita'. E dinanzi a tutto questo, confermo il nostro impegno per migliorare profondamente il provvedimento, in sede parlamentare'', ha concluso Fitto.

com-brm/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Riforme
Referendum, affluenza finale 68,48%. Si è votato di più al Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari