lunedì 23 gennaio | 11:42
pubblicato il 17/ott/2013 14:19

Legge stabilita': Fitto, critiche non sono giudizio finale su governo

Legge stabilita': Fitto, critiche non sono giudizio finale su governo

(ASCA) - Roma, 17 ott - Le critiche sui contenuti della legge di stabilita' arrivate da una parte del Pdl ''non vanno ricondotte a un mero dibattito interno di partito, o a un giudizio finale sul Governo, come se domani mattina si dovesse decidere tra fiducia e sfiducia''. Lo ha chiarito in una nota il deputato del Pdl, Raffaele Fitto. ''A scanso di equivoci o di interpretazioni volutamente distorte, che gia' vedo nelle dichiarazioni di chi pregiudizialmente si esprime a favore della compagine governativa anche prescindendo dai contenuti e dal merito delle questioni - ha chiarito l'ex ministro - desidero ribadire che le critiche e le preoccupazioni da noi mosse (e confermate, e se possibile aggravate) sui contenuti della legge di stabilita', non vanno ricondotte a un mero dibattito interno di partito, o a un giudizio finale sul Governo, come se domani mattina si dovesse decidere tra fiducia e sfiducia.

Non e' questo il punto, e non e' serio ne' utile un approccio da teatrino della politica, che sacrifica i contenuti a beneficio delle battute e delle controbattute''.

''Torno ai punti decisivi. Primo, la nuova tassazione sulla casa - ha sottolineato - desta enormi preoccupazioni.

E' sufficiente aprire i quotidiani di oggi per trovare scenari e cifre che rischiano di determinare per il 2014 situazioni equivalenti, se non peggiori, rispetto al 2013.

Secondo, apprendiamo oggi l'esistenza di ulteriori aumenti di accise e di una raffica di ulteriori incrementi fiscali che scatterebbero qualora la spending review non avesse risultati immediati. Terzo - ha aggiunto - resta un'architettura complessivamente rinunciataria della manovra (pochi tagli di spesa e modesti tagli di tasse), che ha generato delusione anche nelle forze sociali tradizionalmente impegnate in una direzione di ammodernamento e riforma, e che non garantisce al Paese la scossa necessaria per la ripresa. ''E' di questo, non di altro, che bisogna discutere, quando si parla di legge di stabilita'. E dinanzi a tutto questo, confermo il nostro impegno per migliorare profondamente il provvedimento, in sede parlamentare'', ha concluso Fitto.

com-brm/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4