domenica 19 febbraio | 18:08
pubblicato il 14/dic/2013 16:04

Legge stabilita': Fanucci (Pd), web tax riporta equita' fiscale

(ASCA) - Roma, 14 dic - ''Per quale motivo le multinazionali del web che operano in Italia non dovrebbero essere sottoposte a tassazione? Cosa le differenzia rispetto a una impresa artigiana o una start up che opera nella ricerca scientifica? Perche' questi colossi che, sistematicamente, per mettere in sicurezza i loro guadagni ricorrono ai paradisi fiscali non dovrebbero pagare le tasse nel paese in cui fanno profitti?''. Cosi' Edoardo Fanucci, deputato PD, primo firmatario dell'emendamento alla legge di stabilita' relativo alla web tax.

''La web tax, approvata ieri in commissione Bilancio, riporta equita' fiscale in un sistema, come quello dell'economia digitale, che per troppi anni e' stato soggetto a un vuoto normativo che ha consentito abusi di diritto e vantaggi fiscali ingiustificati. La nostra e' stata una battaglia dura e sono molto soddisfatto che la proposta sia stata votata favorevolmente a stragrande maggioranza con il sostegno di diversi gruppi parlamentari''. sgr/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Sinistra
Scotto lascia Si: non serve partito ma nuovo centrosinistra
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia