sabato 25 febbraio | 22:35
pubblicato il 15/ott/2013 08:55

Legge stabilita': Errani, sanita' ha gia' ridotto la spesa

Legge stabilita': Errani, sanita' ha gia' ridotto la spesa

(ASCA) - Roma, 15 ott - ''Ho visto in queste ore dichiarazioni che giudico importanti e positive, e cioe' che non ci saranno tagli ulteriori per la sanita'. Ho visto anche il ministro per la Salute che in questo senso ha detto cose importanti, se davvero sara' cosi' e' un fatto positivo''. Lo ha detto a Prima di tutto su Rai Radio1 il presidetne della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani. ''La sanita' - ha continuato - e' un comparto della spesa pubblica che ha dato in questi anni un contributo enorme alla riduzione della spesa. Sul contenimento dei costi standard procederemo ancora, ma sottolineo che gia' la sanita' e' il comparto della spesa pubblica italiana che ha ridotto di piu' le spese in questi anni, per oltre 30 miliardi di euro, non ci sono piu' le condizioni per altri taglia, confido nella ragionevolezza di questa posizione, ora vediamo che succede in concreto nella legge di stabilita'''. com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech