lunedì 27 febbraio | 04:32
pubblicato il 23/dic/2013 16:46

Legge stabilita': Di Giorgi (Pd), da noi si' ma basta interventi spot

Legge stabilita': Di Giorgi (Pd), da noi si' ma basta interventi spot

(ASCA) - Roma, 23 dic - ''Il senso di responsabilita' ci obbliga a un si' molto sofferto, ma non sono piu' tollerabili interventi spot, legati a particolarismi e interessi lobbistici, che minano la coerenza e l'unitarieta' della legge di stabilita'''. Lo afferma la senatrice del Pd Rosa Maria Di Giorgi. ''Se vogliamo realmente dare quel segnale di rinnovamento che il Paese ci chiede - prosegue -, dobbiamo essere in grado di cambiare la cultura politica che si nutre di clientelismo, di immissioni sgangherate nei provvedimenti frutto di interessi particolari. Le poche risorse che si riescono a reperire devono essere orientate nei vari ambiti dal lavoro congiunto di ministeri e commissioni competenti, per poter dare organicita' ai provvedimenti nell'ambito di strategie condivise e frutto di un rinato senso di etica politica''. com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech