giovedì 19 gennaio | 20:22
pubblicato il 17/ott/2013 11:42

Legge stabilita': De Girolamo, agroalimentare ed Expo volano per Italia

Legge stabilita': De Girolamo, agroalimentare ed Expo volano per Italia

(ASCA) - Roma, 17 ott - ''In queste ore grazie anche alla legge di stabilita' che mi ha affidato i fondi per l'Expo, ho dato disposizione per destinare delle somme al padiglione del vino che sara' un fiore all'occhiello per l'Italia perche' penso che quello sia un prodotto di traino che e' stato ambasciatore in tutto il mondo per l'Italia. Ecco, la grande sfida e' quella di riuscire ad arrivare sui mercati internazionali, dove ci siamo ma dobbiamo riuscire a fortificarci. Abbiamo tante piccole e medie aziende e quindi dobbiamo riuscire a farle stare insieme, io ho anche un progetto con Google proprio per aiutare attraverso la rete le aziende e poi dobbiamo importare persone, questa e' la verita' perche' i nostri prodotti li vogliono in tutto il mondo e la bellezza della nostra terra deve essere vista da tutti i turisti del mondo. Questo binomio turismo-agricoltura puo' rappresentare il volano di crescita dell'Italia, mi auguro che questa sensibilita' ce l'abbiano tutti''. Cosi' il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Nunzia De Girolamo ai microfoni del programma di Radio Uno Rai 'Prima di Tutto'.

''Dalla legge di stabilita' - prosegue - abbiamo ricevuto anche 5 milioni sul fondo indigenti che e' un segno dell'abbattimento delle barriere dell'indifferenza che in questo momento purtroppo fanno parte della cultura di questo Paese''. ''Purtroppo negli anni - ha concluso il Ministro parlando del consumo di suolo - l'Italia ha vissuto una cementificazione selvaggia. Un maltrattamento del territorio, penso ad esempio a quello che e' successo nella mia Campania, depauperando l'unico vero bene che lasceremo a tutti i nostri figli: la terra. Pensiamo che abbiamo cementificato, in termini di superficie, quanto tutto l'intero territorio della Calabria, penalizzando quindi la possibilita' di sviluppo agricolo su quei suoli. Per questo e' urgente l'approvazione del ddl sul consumo del suolo che abbiamo definito con il Ministro Orlando e con le Regioni''.

Per De Girolamo, ''bisogna restituire il sogno, ecco io vengo da una generazione a cui hanno rubato tutto anche quello ed effettivamente in questo momento di grave crisi in cui cala addirittura il consumo di cibo, il consumo dell'agroalimentare, l'aumento dell'Iva non ha sicuramente aiutato sebbene noi rappresentiamo il settore che piu' regge nelle esportazioni anche rispetto ad altri settori che sono assolutamente in crisi e che danno segnali negativissimi''. ''Ma il merito e' solo degli agricoltori che hanno avuto la schiena dritta - ha concluso il Ministro - in un momento di gravi difficolta' si sono rimboccati le maniche senza mai piangersi addosso perche' devo dire che io orgogliosamente rappresento un settore nel quale il lavoro non spaventa e dove vedo giovani rinnovare le aziende dei padri''.

red/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
M5s
Grillo lancia il "reddito universale": confronto è su idea futuro
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale