sabato 03 dicembre | 12:40
pubblicato il 17/ott/2013 11:55

Legge stabilita': Cicchitto, autolesionismo far cadere governo

Legge stabilita': Cicchitto, autolesionismo far cadere governo

(ASCA) - Roma, 17 ott - ''Buttare per aria un governo in questa situazione sarebbe solo un atto di autolesionismo''.

Lo afferma il deputato del Pdl Fabrizio Cicchitto, commentando le posizioni assunte da una parte del suo partito in merito alla manovra varata dal governo. ''La legge di stabilita' - sostiene Cicchitto - agisce in termini positivi sul terreno dell'inizio di una riduzione del carico fiscale su famiglie e imprese, conferma l'abolizione dell'IMU, aumenta le risorse finanziarie per investimenti,destina risorse per politiche sociali a favore delle fasce piu deboli, fa scelte inevitabili sul terreno del pubblico impiego''. Quindi l'ex capogruppo alla Camera prosegue: ''Certamente queste scelte positive hanno limiti quantitativi che discendono dai vincoli europei e dal fatto che ancora non si e' sviluppata quell'operazione di deficit spending e di abbattimento del debito che e' decisiva per fare quell'operazione choc sul terreno della riduzione della pressione fiscale che taluno invoca dimenticando questo presupposto''. ''Cio' detto, bisogna anche aggiungere che sarebbe molto sbagliato pensare di fare adesso quello che non e' accaduto il 2 ottobre - afferma Cicchitto - cioe' di far cadere il governo. Si trattava di un errore ieri e si tratterebbe di un errore oggi. Infatti, un conto e'il confronto di merito sui vari aspetti della legge di stabilita' da fare in Parlamento e nel Paese, un altro conto e' compiere scelte nichiliste e buttare tutto per aria. Anche le forze sociali che criticano, o che rivendicano risorse in piu' a loro vantaggio, vogliono avere un interlocutore con cui misurarsi e non eliminare un interlocutore con un salto nel buio. ''Se poi noi del Pdl facessimo cadere un governo amico - conclude - ci troveremmo a fare i conti con un governo di scopo, certamente ostile pronto a fare una legge elettorale senza di noi e contro di noi. La giusta solidarieta' con Berlusconi per l'attacco giudiziario del quale e' vittima non deve entrare in contraddizione con le esigenze della governabilita'altrimenti paghiamo cio' in termini di consensi come hanno dimostrato i sondaggi di questi giorni. D'altra parte oggi siamo in presenza di buoni livelli della borsa e di spread assai bassi:buttare per aria un governo in questa situazione sarebbe solo un atto di autolesionismo''. com-sgr/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari