martedì 24 gennaio | 04:08
pubblicato il 17/ott/2013 18:35

Legge stabilita': Brunetta, in passaggio Camere intervenga cabina regia

Legge stabilita': Brunetta, in passaggio Camere intervenga cabina regia

(ASCA) - Roma, 17 ott - ''In questa fase politica all'interno della maggioranza serve a poco sparare a zero contro la Legge di Stabilita', il cui testo definitivo non e', tra l'altro, ancora conosciuto e deve ancora passare il vaglio del Quirinale. Quello che serve in questo momento e' interpretare al meglio il pensiero del presidente del Consiglio, Enrico Letta, e qualificare il lavoro che il Parlamento si accinge a svolgere in stretto rapporto con il governo''. Lo dichiara in una nota Renato Brunetta, presidente dei deputati del Pdl. ''Il presidente Letta aveva proposto fin dall'inizio del suo mandato l'istituzione di una ''cabina di regia'' con tutti i capigruppo di maggioranza, come motore politico-parlamentare dell'attivita' dell'esecutivo. Negli ultimi tempi, tuttavia, per varie ragioni, la cabina di regia non ha funzionato. E i risultati, purtroppo, si sono visti. Il governo sta ancora definendo la sua Legge di Stabilita', ma da quello che se ne conosce sono piu' le critiche che gli apprezzamenti, sia all'interno della maggioranza che tra le parti sociali. Prima ancora di entrare nel merito delle singole proposte, occorre pertanto raccogliere l'invito del presidente del Consiglio, orientando in maniera ordinata il dibattito e le decisioni del Parlamento, proprio attraverso la cabina di regia, che non ha potuto operare ex ante. Tutto questo non in concorrenza, bensi' in collaborazione, nel metodo e nel merito, con l'esecutivo, prendendo le mosse da quanto e' stato fatto lo scorso anno, quando in Parlamento la Legge di Stabilita' e' stata profondamente modificata e migliorata, in pieno accordo con il governo e con l'impegno e il plauso di tutte le forze politiche di maggioranza'', aggiunge Brunetta. ''Chi ha a cuore l'interesse del paese ha il dovere di riflettere sulla crisi che stiamo vivendo, con particolare riferimento al tema dello sviluppo e dell'alleggerimento della pressione fiscale. Pertanto proponiamo a tutte le forze politiche di ritrovare con determinazione e forza il senso di unita' della maggioranza. Ci o' potrebbe avvenire gia' dalla prossima settimana, attraverso la cabina di regia, in modo tale da qualificare l'iter parlamentare nel senso della responsabilita' (la conferma degli obiettivi di finanza pubblica), ma anche della qualita' dell'azione legislativa e dell'ambizione riformatrice che i tempi richiedono. Le premesse ci sono tutte, se si parte dai suggerimenti della Commissione europea in tema di modernizzazione del mercato del lavoro, di efficienza della pubblica amministrazione e del settore bancario, di apertura del mercato nel settore dei servizi pubblici locali e di riforma della giustizia. Con questo metodo non solo si rilancia la maggioranza, ma si da' anche coerenza all'intero provvedimento'', conclude Brunetta.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4