mercoledì 25 gennaio | 00:52
pubblicato il 18/nov/2013 19:11

Legge stabilita': Boccia (Pd) a Bondi, niente ricatti su relatore

Legge stabilita': Boccia (Pd) a Bondi, niente ricatti su relatore

(ASCA) - Roma, 18 nov - ''O Bondi e' confuso o e' in malafede, penso che sia piu' in malafede, perche' e' evidente che i relatori per la Legge di stabilita' sono scelti dalla maggioranza, e' il presidente della Commissione bilancio che indica i due relatori, mi pare che sia Giorgio Santini che D'Ali' siano perfettamente inseriti nella maggioranza che sostiene il governo, lo erano prima e lo sono ancora oggi perche' D'Ali' mi pare si sia iscritto al nuovo gruppo nato al Senato del Nuovo centrodestra''. Lo dice a Radio Radicale il presidente della Commissione bilancio della Camera, Francesco Boccia (Pd).

''E' assolutamente incomprensibile la polemica di Bondi - dice Boccia - e questa sua polemica conferma ancora di piu' la scelta saggia fatta per il Paese e per il governo da parte di Angelino Alfano. Noi non siamo mai entrati nelle vicende interne al centrodestra e al partito che si e' scisso perche' siamo molto rispettosi delle dinamiche interne. Pero' deve essere chiara una cosa a Bondi e ai suoi compagni di viaggio: per quanto ci riguarda il suo giudizio e' ininfluente rispetto alle dinamiche della maggioranza, siamo totalmente disinteressati a quello che pensa se la produzione del suo pensiero si trasforma in tentativi di destabilizzare la maggioranza. Al Senato la maggioranza e' solida con il gruppo neonato, e il lavoro che D'Ali' e Santini stanno facendo di comune accordo e' assolutamente eccellente e sta aiutando il governo a rafforzare la legge di stabilita'. Preannuncio che la stessa cosa accadra' alla Camera con i relatori di maggioranza che la maggioranza scegliera'''. ''Se questa vicenda - conclude Boccia -serve a Bondi invece per iniziare un regolamento di conti interno con i presidenti di commissione della neonata formazione politica di Bondi e che si trovano li' per effetto di un accordo di maggioranza, allora ha sbagliato bersaglio e farebbe bene a rivolgersi a coloro che presiedono commissioni importanti in nome e per conto di quella maggioranza nata nell'aprile del 2013 per portare il Paese fuori dalle secche''. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Grillo imbavaglia i suoi: parlate se autorizzati o andate via
Pd
Fassino: un giovane Prodi? Il Pd un leader ce l'ha già
Governo
A P.Chigi summit Gentiloni e ministri su sicurezza-immigrazione
M5s
Grillo a eletti M5s: siete portavoce, linea la decidono iscritti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, ok Camera a mozione contro l'abuso di antibiotici

Roma, 24 gen. (askanews) - "Approvata dalla Camera la nostra mozione contro la resistenza agli antibiotici, un fenomeno che, di questo passo, entro il 2050 potrebbe diventare...

Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4