martedì 28 febbraio | 00:39
pubblicato il 15/ott/2013 12:19

Legge stabilita': Antonini (Copaff), Sanita' ha il meglio e peggio al mondo

Legge stabilita': Antonini (Copaff), Sanita' ha il meglio e peggio al mondo

(ASCA) - Roma, 15 ott - La Sanita' italiana ''comprende il meglio e il peggio del mondo'' e doventerebbeun sistema ''insostenibile'' a fronte di nuovi tagli lineari. Lo ha detto alla trasmissione 'Prima di tutto' di Rai radio 1, Luca Antonini, presidente della Commissione tecnica paritetica per l'attuazione del federalismo fiscale(Copaff) nel giorno in cui il governo e' chiamato a varare la legge di stabilita' che, in base alle anticipazioni, dovrebbe prevedere 4 miliardi di tagli alla Sanita' in 3 anni. Secondo Antonini ''dobbiamo uscire dalla logica: o si fanno tagli lineari o si aumentano le imposte. Nel quadriennio 2011-2015, le regioni hanno sostenuto sulla Sanita' tagli per 22 miliardi. I tagli lineari non permettono la sostenibilita' del sistema. Occorrono sistemi piu' evoluti''. Il professore osserva, dunque, che ''noi in Italia abbiamo, mediamente una qualita' molto alta del servizo sanitario. Siamo al 2* posto nel mondo per qualita' e all'11* per la spesa. Quindi mediamente un ottimo sistema sanitario. Indubbiamente - riconosce Antonini - la spesa sanitaria in certi momenti e' aumentata in modo considerevole: se prendiamo i dati dal 1992 al 2008 si e' passati da 70 miliardi a 110. Questo per vari motivi: l'invecchiamento della popolazione ma anche la trasparenza dei bilanci, che ha fatto emergere il costo reale. In sostanza si e' alzato il tappeto sotto il quale erano state nascoste contabilita' poco affidabili''. Il presidente Copaff rileva ''l'anomalia italiana per cui abbiamo il meglio e il peggio del mondo: abbiamo alcune regioni - penso all'Emilia Romagna, alla Toscana, alla Lombardia, al Veneto, ma anche l'Umbria, l'Abruzzo, che ha risistemato molto il suo sistema sanitario - che sono eccellenze mondiali addirittura, che noi esportiamo. Poi, abbiamo altre regioni che rappresentano il peggio del mondo: conti in rosso e servizi in nero, intesa come qualita' bassissima'', conclude Antonini. com-stt/cam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech