lunedì 05 dicembre | 09:35
pubblicato il 18/dic/2013 16:08

Legge stabilita': Anci, modifiche per sostegno a crescita e occupazione

(ASCA) - Roma, 18 dic - ''Dalla crisi non si esce senza buone politiche sociali che sono da considerare un investimento economico e non qualcosa di residuale e di meramente assistenziale. Sono pertanto necessari correttivi alla Legge di Stabilita' 2014''. E' quanto dichiara in una nota, Achille Variati, sindaco di Vicenza e delegato Anci al Welfare. '''Non e' proponibile - spiega - il taglio di 10 milioni di euro previsto per il Fondo dedicato all'infanzia-adolescenza; va mantenuto almeno lo stanziamento attuale di 36 milioni di euro destinato alle cosiddette citta' riservatarie. Il fondo per la non autosufficienza si dimostra ancora assolutamente insufficiente; va pertanto ulteriormente incrementato e le risorse vanno finalizzate allo sviluppo di politiche della domiciliarita' e per la copertura dei costi sociali della non autosufficienza. Inoltre - aggiunge Variati - dove la domiciliarita' intervenga per persone con patologie anche croniche, la prestazione deve rientrare nel livelli essenziali di assistenza sanitaria''.

'''Senza dimenticare poi - sottolinea - che la situazione abitativa di molte grandi citta' e piccoli Comuni italiani sta diventando sempre piu' preoccupante: negli ultimi 10 anni, infatti, sono aumentati in modo esponenziale gli sfratti per morosita'. Va quindi garantito un sostegno adeguato all'abitare anche attraverso un ulteriore incremento del Fondo per il sostegno alla locazione. Il Fondo nazionale per le politiche sociali, unica fonte di finanziamento statale per il sostegno delle politiche sociali sul territorio, deve infine ritornare almeno ai 500 milioni di euro del 2009''.

'''Per fare ripartire l'economia, innescare la crescita e promuovere occupazione servono delle Politiche Sociali che sappiano investire nel futuro e sostenere giovani, famiglie e anziani a partire dalle persone piu' fragili'' conclude Variati, sottolineando altresi' che '''e' necessario ridurre l'attuale frammentazione dei fondi e garantire la programmazione delle risorse almeno per un triennio''.

com-stt/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari