venerdì 24 febbraio | 14:32
pubblicato il 17/ott/2013 20:08

Legge stabilita': 11 senatori SC, basta distinguo e opportunismi

(ASCA) - Roma, 17 ott - ''La legge di stabilita' predisposta dal Governo e' un primo passo nella giusta direzione. Ce ne aspettiamo altri, coraggiosi e ambiziosi, nelle settimane e nei mesi prossimi, per avviare un pacchetto di riforme che liberino maggiori risorse da collocare sul sostegno alle imprese e al lavoro. Abbiamo apprezzato il lavoro svolto dai ministri Mauro, D'Alia, Moavero Milanesi e Cancellieri, che hanno assicurato un apporto qualificato e coerente con le nostre proposte''. E' quanto affermano undici senatori del gruppo Scelta Civica (Albertini, Casini, De Poli, Di Biagio, Di Maggio, D'Onghia, Marino, Merloni, Olivero, Romano, Rossi'', aggiungendo che non faranno mancare ''il massimo contributo per migliorarne l'efficacia, dando il convinto sostegno al premier Letta e al Governo durante l'iter parlamentare della manovra, di fronte ai tanti distinguo e al prevalere in molti dell'opportunismo per giochi interni alle forze politiche''. fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Pd
Nel Pd braccio di ferro su data primarie, Orlando in campo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide:asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech