sabato 03 dicembre | 23:43
pubblicato il 12/dic/2013 19:47

Legge elettorale: Tabacci (Cd), strappo al Senato non e' stato prudente

Legge elettorale: Tabacci (Cd), strappo al Senato non e' stato prudente

(ASCA) - Roma, 12 dic - ''Se stiamo nell'ambito di un sistema parlamentare fare dei pasticci maggioritari come abbiamo fatto in questi anni, e come si vorrebbe fare ancora con l'idea del sindaco d'Italia, non va bene. Questa non e' una premessa positiva. Pero' io ritengo che si debba fare rapidamente la legge elettorale''. Lo ha affermato Bruno Tabacci, leader di Cd, rispondendo su Rainews24 a una domanda sulla legge elettorale. ''Il Porcellum e' rimasto li' perche' piaceva ai piu' dentro il Palazzo, seppur a torto, e perche' toglieva ai cittadini la possibilita' di scegliere i propri rappresentanti. E' stato giusto toglierlo di mezzo. Certo - ha osservato il leader di Cd in riferimento agli ultimi passaggi parlamentari - lo strappo fatto al Senato non so quanto sia stato prudente, anche perche' cio' che la Camera approva poi deve essere approvato anche dal Senato''.

com-ceg

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Riforme
Referendum, Salvini cavalca no per battezzare destra trumpista
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari