mercoledì 07 dicembre | 23:52
pubblicato il 27/feb/2014 15:26

Legge elettorale: Speranza, approvarla non significa voto anticipato

Legge elettorale: Speranza, approvarla non significa voto anticipato

+++Il presidente dei deputati Pd: ''E' solo il primo passo di un impianto largo di riforme''+++.

di Angelo Mina.

(ASCA) - Roma, 27 feb 2014 - La legge elettorale arriva in porto la prossima settimana alla Camera: per Roberto Speranza, presidente dei deputati del Pd, e' un fatto importante ma solo il ''primo passo'' di una riforma ''piu' larga'' che e' altrettanto necessario concretizzare per il funzionamento e la ''competitivita' del Paese''. In quest'ottica, Speranza sottolinea che all'orizzonte, dopo l'approvazione della nuova legge elettorale, non ci sono le elezioni anticipate, ma la continuazione del processo di riforma istituzionale per la fine del bicameralismo perfetto e la revisione del Titolo V della Costituzione sui rapporti Stato-Regioni.

''Io -dice Speranza- penso che siamo di fronte ad un fatto assolutamente positivo. Noi siamo seriamente impegnati perche' questo Parlamento, questa legislatura, faccia le riforme che il Paese aspetta da vent'anni. Abbiamo proposto, come Partito Democratico, un impianto largo di riforme di cui la legge elettorale e' solo il primo passo: noi infatti pensiamo che sia indispensabile il superamento del Senato, la modifica del Titolo V della Costituzione e sul piano della Camera lavoriamo per una riforma del regolamento. Insomma, in questi giorni abbiamo il primo atto vero che significa che questa non e' una legislatura di annunci, in cui bastano le parole, ma una legislatura nella quale i partiti si assumono fino in fondo la responsabilita' di provare a cambiare le cose. Daltronde se e' nato un governo pochi giorni fa e' proprio per questa ragione: dimostrare che la politica sa autoriformarsi e con atti concreti riesce a riformarsi''.

D - La Barclays, in una sua inchiesta di previsione per l'Europa, ha stimato che per l'Italia la legge elettorale potrebbe valere 30-40 punti in meno di spread dalla Germania.

La sorprende questa stima?.

SPERANZA - ''Non sto nel dettaglio di questi punti perche' penso che queste analisi siano sempre discutibili. Pero' c'e' un fatto vero: se il Paese dimostra di sapersi autoriformare, se la politica e le istituzioni dimostrano di essere in grado di uscire dalla palude in cui sono stati troppo spesso senza capacita' di autoriformarsi, il segnale all'esterno certo sarebbe quello di un Paese dinamico, di un Paese che ce la fa. Io sono tra quelli che pensa che un Paese con uno Stato che funziona meglio e' anche un Paese piu' attrattivo, un Paese piu' competitivo. Quindi io sono convinto che ci sia una connessione tra riforme istituzionali e competitivita' del Paese. Puo' sembrare non immediata questa riflessione, ma penso che sia assolutamente giusta''.

D - L'emendamento Lauricella alla legge elettorale, che ne vincola l'entrata in vigore alla riforma del Senato, sembra raccogliere consensi trasversali.

SENATO - ''Voglio essere chiaro. Ci sono molti altri emendamenti che propongono la stessa cosa. L'impegno che abbiamo assunto e' per una legge elettorale, non per andare a votare tra pochi mesi. Non e' questo che il Parlamento vuole fare e non credo che avremmo sostenuto un'esperienza cosi' ambiziosa come quella del governo Renzi per immaginare di fare una legge elettorale e dopo pochi giorni andare a votare. La legge elettorale, come ho detto, e' il primo passo per una grande riforma. Non basta la riforma elettorale: la legge elettorale e' un primo passo positivo ma al Paese occorre una riforma piu' larga. Mi chiedo, se si votasse ancora per il Senato dopo che la politica per tante volte ha detto che un Senato cosi' non va, daremmo ragione a chi pensa che le istituzioni democratiche non reggono piu', per cui penso che la direzione giusta sia quella di dire che la riforma elettorale e' certo un passaggio importante, ma solo il primo passo di una grande riforma a cui tutti quanti siamo chiamati''.

min/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni