martedì 17 gennaio | 06:25
pubblicato il 07/mar/2014 20:26

Legge elettorale: Sisto (FI), no a chi vuole snaturare patto

Legge elettorale: Sisto (FI), no a chi vuole snaturare patto

(ASCA) - Roma, 7 mar 2014 - ''La legge elettorale e' frutto di un patto tra Berlusconi e Renzi e quel patto o si rispetta o si modifica in due. Non si puo' sostenere, come fanno in molti nel Pd, di volerne rispettare non meglio identificate ''linee generali'' per poi di fatto modificarla decisivamente, con il rischio di snaturare e mortificare l'obiettivo primario dell'Italicum: la governabilita'''. Lo afferma, intervenendo a 'Il Transatlantico' su Rainews, Francesco Paolo Sisto (Forza Italia), presidente della commissione Affari costituzionali della Camera e relatore della legge elettorale. La governabilita', aggiunge, e' ''un obiettivo peraltro voluto da noi e da Renzi, in perfetta sinergia. Se si cominciano, esemplificativamente, ad abbassare le soglie e a modificare i parametri d'accesso al Parlamento, la legge non e' piu' la stessa. Noi abbiamo trattato e definito contenuti e percorsi con Renzi e lo riteniamo un interlocutore affidabile per il rispetto degli accordi: ma si ha l'impressione, netta, che una parte, minoritaria, del Pd non sappia chi e' davvero il suo segretario''.

Entrando nel merito del provvedimento Sisto ricorda che ''la sentenza della Corte costituzionale ha consentito una scelta tra le preferenze e le piccole liste in piccole collegi. E' chiaro che la decisione in favore di uno o l'altro sistema e' politica e, come tale, puo' piacere o meno, ma mantiene senz'altro la sua conformita' alla carta costituzionale. Oggi D'Alimonte, in seguito alle ultime modifiche, ha definito l'Italicum 'dimezzato'; io direi piuttosto che e' 'depurato', perche' l'eliminazione dell'articolo 2 rafforza, obbligatoriamente, la fiducia nel percorso delle riforme. L'accordo, infatti, prevede tre quadranti: legge elettorale, Senato e Titolo V. E noi puntiamo ad arrivare fino in fondo''.

com-fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello