mercoledì 18 gennaio | 08:51
pubblicato il 25/giu/2014 17:34

Legge elettorale: Renzi a M5S,prima governabilita' poi preferenze(1 upd)

(ASCA) - Roma, 25 giu 2014 - ''Per noi e' prioritaria la governabilita', poi le preferenze''. Lo afferma il segretario del Pd Matteo Renzi nel corso dell'incontro con la delegazione di M5S su legge elettorale e riforme.

Il Pd, spiega Renzi, e' pronto ad un dialogo con M5s sulla legge elettorale, tenendo presente che il nuovo sistema deve comunque garantire governabilita' e che in Parlamento c'e' una riforma che e' stata gia' votata alla Camera. ''La nostra proposta e' quella del sindaco d'Italia - dice il premier - se la vogliamo cambiare insieme...Noi siamo pronti a chiudere sulla legge elettorale, gia' approvata alla Camera. Noi faremo le nostre osservazioni online in modo chiaro, se riusciamo a trovare un punto di intesa ne siamo felici''.

Il segretario del Pd insiste sulla governabilita', come condizione irrinunciabile: ''Noi siamo banali, pensiamo che ci debba essere un vincitore. Il punto delicato del 'toninellum' (la proposta M5S - ndr) e' che puo' darsi che ci sia un vincitore, ma non c'e' la certezza. Nell'Italicum c'e'. Il 'Porcellum' votato dal Pdl e dalla Lega con i voti contrari del nostro partito, non va bene per tanti motivi. Il primo dei quali e' che non ha dato la possibilita' di vincere. Bersani, in bersanese, lo ha spiegato bene: sono arrivato primo ma non ho vinto. Io voglio un meccanismo in cui chi arriva primo vince''.

Luigi Di Maio, M5S, ribatte che ''non c'e' un 'voi domandate, noi rispondiamo', stiamo facendo un confronto. Non e' che voi dite 'accettate quello che stiamo facendo in Parlamento'''. Obiezione alla quale replica Alessandra Moretti, Pd, presente all'incontro: ''Abbiamo chiesto il confronto tante volte...''.

La priorita' di Renzi e' la ''governabilita''', e' secondario capire con quale meccanismo vengono eletti i singoli deputati: ''Credo abbia preso piu' preferenze la Moretti di tutti i candidati 5 stelle nel nord est. Non pensate che noi abbiamo paura. Pero', abbiamo dei dubbi che vorremmo condividere''. Innanzitutto la preferenza negativa, poi ''secondo noi per l'Italia e' piu' utile avere la governabilita'''. Poi, i candidati si possono scegliere ''sia attraverso il collegio uninominale, la preferenza, la lista bloccata... le forme che ritenete - parlo a livello teorico! - Pero' e' assolutamente fondamentale che chi vince le elezioni sia il giorno dopo quello che governo. Il 'democratellum' rischia di dare all'elettore il diritto di scegliere il candidato e date a un partito politico il diritto di allearsi con chi crede il giorno dopo''.

''Il sistema del rapporto diretto tra cittadino e territorio - aggiunge il premier - lo fai riducendo i collegi. L'Italicum come caratteristica ha collegi da 5-6 persone massimo. Nella vostra conformazione dei collegi ci sono 42 nomi... Se ho 42 nomi e' difficile''.

pol-tmn

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa