sabato 03 dicembre | 21:27
pubblicato il 12/ott/2013 15:13

Legge elettorale: Quagliariello, correggerla ma senza riforme non basta

Legge elettorale: Quagliariello, correggerla ma senza riforme non basta

(ASCA) - Roma, 12 ott - ''Io credo che la politica dovrebbe correggere la legge elettorale prima della Corte costituzionale. Ma non bisogna confondere questo intervento di messa in sicurezza con la legge elettorale a regime che dovra' arrivare insieme alle riforme istituzionali e alla nuova forma di governo''. Lo ha detto il ministro Gaetano Quagliariello intervenendo a Cogne al forum italo-francese sulle riforme. ''Per troppo tempo - ha proseguito - si e' commesso l'errore di credere che la sola legge elettorale fosse sufficiente a cambiare il sistema. Tornare al voto in questa situazione, senza aver riformato le istituzioni - ha concluso Quagliariello -, sarebbe una vittoria di Pirro per chi vince e una disfatta per il Paese''.

com-brm/mar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, Renzi: brogli? Siamo seri, polemiche stanno a zero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari