mercoledì 22 febbraio | 19:32
pubblicato il 10/feb/2014 11:46

Legge elettorale: Pisicchio, a rischio funzionamento e rispetto Carta

(ASCA) - Roma, 10 feb 2014 - ''La cosa intollerabile del come viene rappresentato il dibattito sulla legge elettorale e' che ogni critica portata all'impianto del cosiddetto Italicum, viene considerata una manovra per evitare le norme che disboscano i piu' piccoli. Bene: diciamo allora chiaramente che la soglia del 5% va bene. Per cui i partiti sotto ai due milioni di voti possono non avere rappresentanza parlamentare. Quello che, pero', appare profondamente sbagliato, e' tutto il resto. Nella furia del bipartitismo facile si sta travolgendo quel minimo di pulizia nella costruzione delle regole del gioco che puo' garantirne il funzionamento e la coerenza con la Costituzione''. Lo afferma il presidente del gruppo Misto alla Camera e vicepresidente di Centro Democratico, Pino Pisicchio. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Orfini: dopo Emiliano spero ci ripensino Rossi e Speranza
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Pd
Di Maio (M5s): elettori Pd disorientati, guardano a noi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Spazio, astronauti italiani e cinesi lavoreranno fianco a fianco
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech