mercoledì 25 gennaio | 03:21
pubblicato il 25/ott/2013 12:53

Legge elettorale: M5S, non andremo al Colle, richiesta incontro tardiva

Legge elettorale: M5S, non andremo al Colle, richiesta incontro tardiva

(ASCA) - Roma, 25 ott - ''Il Movimento 5 Stelle, dopo il vergognoso ricevimento sulla legge elettorale che si e' svolto nelle stanze dorate del Quirinale, alla presenza delle forze di maggioranza al Senato e di ben 2 Ministri, oggi non andra' all'incontro con il Presidente della Repubblica, tardivamente richiesto a giochi ormai fatti''. E' quanto si legge in una nota del Movimento 5 Stelle a firma Paola Taverna, capogruppo al Senato, e Alessio Villarosa, capogruppo alla Camera. ''Non andremo - spiegano in una nota - perche' non siamo ne' in una Monarchia assoluta, ne' in una Repubblica Presidenziale. Secondo l'articolo 87 della Costituzione, il Presidente della Repubblica puo' inviare messaggi alle Camere, cioe' a tutte le forze politiche. Ricevere invece le forze di maggioranza su temi specifici e delicatissimi come la legge elettorale, magari dando indicazioni e suggerimenti nel chiuso delle stanze e poi, solo il giorno dopo, ricordarsi di ricevere i 'plebei' delle opposizioni, e' perlomeno fortemente irrituale''. ''Non andremo perche' La legge elettorale - proseguono Taverna e Villarosa - e' questione che va discussa esclusivamente in Parlamento. Da tutte le forze politiche. Senza la prevaricazione delle maggioranze sulle minoranze. Con l'incontro di ieri Napolitano ha avallato la prevaricazione di chi e' maggioranza parlamentare sulle opposizioni. Un comportamento tipicamente autoritario. Lo ha fatto, per di piu', su una legge fondamentale dello Stato, sulla quale si basa tutto il funzionamento democratico delle Istituzioni della Repubblica''. ''Non andremo perche' siamo una Repubblica parlamentare: Giorgio Napolitano deve essere garante della Costituzione Repubblicana e dell'equilibrio democratico. Deve quindi rispetto istituzionale a tutti. In primis, certamente, alla maggiore forza politica d'opposizione nonche' alla forza politica piu' votata alla Camera dei Deputati'', conclude la nota. com-ceg/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Grillo imbavaglia i suoi: parlate se autorizzati o andate via
Pd
Fassino: un giovane Prodi? Il Pd un leader ce l'ha già
Governo
A P.Chigi summit Gentiloni e ministri su sicurezza-immigrazione
M5s
Grillo a eletti M5s: siete portavoce, linea la decidono iscritti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, ok Camera a mozione contro l'abuso di antibiotici

Roma, 24 gen. (askanews) - "Approvata dalla Camera la nostra mozione contro la resistenza agli antibiotici, un fenomeno che, di questo passo, entro il 2050 potrebbe diventare...

Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4