domenica 22 gennaio | 00:36
pubblicato il 18/ago/2013 16:24

Legge elettorale: Letta, a ottobre andra' approvata

Legge elettorale: Letta, a ottobre andra' approvata

(ASCA) - Rimini, 18 ago - La legge elettorale andra' approvata a ottobre. E' quanto ha affermato il presidente del consiglio Enrico Letta dal palco del Meeting di Rimini in occasione dell'apertura della manifestazione di Cl. Secondo Letta la riforma della legge elettorale e' urgente ''per consentire al cittadino di tornare a essere arbitro''. La nuova legge elettorale e' ''il cambiamento piu' urgente da fare'' ha aggiunto il premier.

La missione del governo e' far uscire il paese dalla crisi. E' quanto ha sottolineato il presidente del consiglio Enrico Letta parlando al Meeting di Cl a Rimini lanciando un nuovo monito. ''L'interesse di uscire dalla crisi - ha detto - deve prevalere sugli interessi di parte. L'uscita dalla crisi e' a portata di mano - ha detto - e voglio che nessuno interrompa questo percorso di speranza che abbiamo iniziato''. Letta inoltre rivolto alla platea indica che i cittadini puniranno coloro che faranno prevalere l'interesse di parte su quello generale''. Parlare il linguaggio della verita'. Il premier Enrico Letta mutua le parole pronunciate dal capo dello Stato Giorgio Napolitano nel suo intervento al Meeting di Rimini di due anni fa. E il presidente del Consiglio indica che il cambiamento in atto nel paese e' iniziato proprio da quelle parole di Giorgio Napolitano. Letta non nasconde le difficolta' ma nel suo intervento al Meeting di Cl a Rimini mostra fiducia sulla capacita' del paese. ''Se guardiamo al futuro usciremo dalla crisi'' ha detto il premier criticando coloro che vogliono mantenere il conflitto permanente perche' cosi' si mantiene lo status quo. Ma Letta sottolinea anche che l'uscita dalla crisi passa anche per la buona politica. ''Dopo anni di malapolitica - ha detto - rilanciamo la buona politica''. ''Dobbiamo rilanciare la politica alta - ha aggiunto - non ci sono grandi scelte se non c'e' la politica e noi non abbiamo avuto esempi di buona politica ma tanti di malapolitica''. ''Ma non ce la faremo senza buona politica, dobbiamo essere esigenti, richiedere trasparenza, costi ridotti, responsabilita' e ricambio ma serve la politica alta''. did/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4