lunedì 27 febbraio | 12:17
pubblicato il 22/nov/2013 17:43

Legge elettorale: il Mattarellum modificato riporta la pace nel Pd?

di Angelo Mina. (ASCA) - Roma, 22 nov - Il Mattarellum come il ''libro galeotto'' dantesco di Paolo e Francesca? Chissa! La riedizione riguarderebbe ai nostri giorni Matteo Renzi e Gianni Cuperlo che oggi, dopo giorni di distinguo e critiche reciproche, hanno trovato un punto di convergenza sulla riforma elettorale. Galeotto, anzi galeotta sarebbe stata la trasmissione televisiva Agora' su Rai3, dove il sindaco di Firenze e aspirante segretario del Pd, dopo avere confermato la sua preferenza per il doppio turno e lo schema del sindaco d'Italia, ha aperto come subordinata una accettazione del Mattarellum. Precisando pero' che andrebbe significativamente modificato: via lo scorporo, via le liste civetta e utilizzo della parte proporzionale dei seggi, pari al 25 per cento, per un premio di maggioranza. A dichiararsi ''contento'' di questa presa di posizione e' stato l'avversario di Renzi alla segreteria democratica, Gianni Cuperlo, che ha dichiarato disponibilita' ad una convergenza su questa soluzione, che peraltro e' stata raccolta in un disegno di legge presentato al Senato. ''La nostra priorita' -ha commentato Cuperlo ai microfoni di Radio Radicale- e' mai piu' con il Porcellum: dobbiamo lavorare e difendere il doppio turno perche' e' la migliore proposta per assicurare scelte certe, governabilita' e stabilita'. Ma se non fosse possibile -ha aggiunto- io penso che il ritorno al Mattarellum corretto, sarebbe una buona ipotesi. E sono contento che anche Matteo Renzi abbia condiviso questa proposta che e' stata gia' depositata al Senato, nei mesi scorsi, da Anna Finocchiaro, attraverso un disegno di legge che corregge il Mattarellum in senso maggioritario, cancellando lo scorporo e la parte proporzionale, trasformandola in premio di maggioranza per la lista o la coalizione vincente''. E' davvero presto, e prematuro, dire se la modifica del Mattarellum possa fare scoppiare la pace tra i due concorrenti alla segreteria del Pd. Altrettanto difficile prevedere se il Mattarellum piu' maggioritario della forma originale possa essere la soluzione del problema. A parte la verifica di accettazione degli altri soggetti politici (che non puo' darsi per scontata) ad aiutare potrebbe essere quel premio da ricavare dalla quota proporzionale. Pero' se la tripartizione attuale del quadro politico dovesse riprodursi, nuovamente (come col Porcellum) ad essere premiato sarebbe un partito (o una coalizione) con consensi sicuramente inferiori al 40%. E allora la sola alternativa sarebbe assegnare quel premio con un secondo turno tra i primi due.

min/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Dp
Rossi: noi fermeremo Grillo, alleanza con Pd se vince Orlando
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: no polemiche, governo deve guidare l'Italia fino a elezioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Viticoltura vegan cresce: in 2016 +36% richieste certificazione
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech