martedì 21 febbraio | 10:54
pubblicato il 11/dic/2013 17:37

Legge elettorale: gruppi divisi su passaggio da Senato a Camera

(ASCA) - Roma, 11 dic - Gruppi parlamentari di Montecitorio divisi sul passaggio di mano della legge elettorale dal Senato alla Camera. Nuovo centrodestra e Lega Nord si oppongono a dare inizio all'esame della riforma elettorale alla Camera e non al Senato, come deliberato ieri all'unanimita' in commissione Affari istituzionali. Forza Italia si differenzia, con il capigruppo Renato Brunetta che chiede di imporre a Palazzo Madama un termine di tempo che, possibilmente, sia a ridosso della pubblicazione delle motivazioni della sentenza della Consulta. Favorevoli a che la legge elettorale inizi il suo iter a Montecitorio, il Pd, Scelta civica, Per l'Italia e Movimento 5 stelle. Sel, invece, preferisce che non vengano fatte forzature: meglio la riforma parta dalla Camera, ma con un'intesa col Senato che non preveda date di scadenza. sgr/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Pd, Rossi: nasceranno nuovi gruppi parlamentari pro governo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia