martedì 17 gennaio | 02:39
pubblicato il 23/gen/2014 17:16

Legge elettorale: Fiano, tempi contingentati se testo in Aula a febbraio

Legge elettorale: Fiano, tempi contingentati se testo in Aula a febbraio

+++Il capogruppo Pd in Commissione Affari costituzionali alla Camera illustra la road-map dell'iter parlamentare+++.

di Angelo Mina.

(ASCA) - Roma, 23 gen 2014 - Dopo la presentazione ieri sera in Commissione Affari Costituzionali della Camera da parte del relatore Francesco Paolo Sisto, l'iter della riforma elettorale entrera' nel vivo lunedi' prossimo 27 gennaio, secondo le consuete modalita' di esame della Commissione in sede referente. La conclusione e' prevista per la fine di gennaio perche' uno slittamento a febbraio -anche di un giorno o due- comporterebbe l'adozione di tempi contingentati (previsti quando si va a modificare un calendario d'Aula gia' fissato). A illustrare questo iter e' Emanuele Fiano, capogruppo del Pd nella Commissione Affari Costituzionali. ''In questo momento -spiega Fiano- sono in corso le 24 ore di fermo dell'attivita' della Camera, sia d'Aula sia di commissione previste quando c'e' un voto di fiducia. Domani, penso a meta' giornata, comunque dopo il voto dell'Aula, la Commissione Affari Costituzionali verra' riconvocata con all'ordine del giorno prima l'Ufficio di presidenza, nel corso del quale dovremo scegliere il calendario dei tempi per gli emendamenti alla legge elettorale che a questo punto slitteranno presumibilmente a domenica sera o alle prime ore della mattinata di lunedi'. Sara' fissato anche il calendario dei lavori della settimana prossima dove discuteremo e voteremo gli emendamenti. Immagino sia nella giornata di lunedi' che di martedi' e di mercoledi' 29''. ''Dopo l'Ufficio di presidenza -prosegue Fiano- si dovra' votare per l'adozione del testo base che il relatore Sisto ha presentato ieri sera. Ci sara' poi una sosta a fine settimana, in parte anche lunedi', per la presentazione degli emendamenti e dopo qualche ora di lavoro degli uffici per il vaglio degli emendamenti, ci sara' il voto in Commissione.

Infine mercoledi' 29 il testo, cosi' come verra' emendato, perverra' all'Aula per l'inizio della discussione generale e poi delle votazioni''. Possibile uno slittamento? Si parla di un giorno o due.

''Noi del Pd, la maggioranza e Fi -sottolinea Fiano- siamo impegnati a far si' che la discussione generale complessiva del provvedimento si svolga nel mese di gennaio. Siamo anche pronti ad avviare le votazioni. Importante e' che cio' avvenga entro il mese di gennaio perche' se l'inizio delle votazioni dovesse slittare a febbraio avverra' con tempi contingentati''. min/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello