domenica 04 dicembre | 09:20
pubblicato il 07/lug/2014 13:52

Legge elettorale: Di Maio (M5S), Pd dica se la vuole per corrispondenza

(ASCA) - Roma, 7 lug 2014 - ''Pensavamo di buttarli giu' con le europee, non ci siamo riusciti, e visto che non siamo maggioranza vogliamo discutere per raggiungere una legge migliore per gli italiani''. Cosi' Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera ed esponente di spicco del Movimento 5 stelle, e' tornato oggi a spiegare la svolta ''dialogante'' dei ''grillini'', dopo che il Pd ha fatto saltare l'incontro previsto per il confronto sulla legge elettorale.

''Se fossimo stati la maggioranza - ha detto Di Maio - avremmo fatto una buona legge elettorale anche in meno di cento giorni, ma non lo siamo quindi dobbiamo confrontarci''.

''L'obiettivo - ha aggiunto - e' governare questo paese.

Ma nel medio termine evitare che l'Italicum entri nell'ordinamento cosi' com'e'. Credevo che il tavolo avesse come obiettivo dare una legge elettorale in cento giorni, non scriversi in carta bollata, se vogliono fare la legge elettorale per corrispondenza ce lo dicano''.

pol/tmn

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari