sabato 03 dicembre | 14:49
pubblicato il 19/ago/2013 16:06

Legge elettorale: Di Giorgi, Pd non sia ambiguo

(ASCA) - Roma, 19 ago - ''Il Porcellum va abrogato, non semplicemente modificato, magari con una riforma che mantenga il sistema proporzionale che lo caratterizza. Il Pd non puo' permettersi vaghezze ne' con i propri elettori ne' con le altre forze politiche con cui intavolare la trattativa per una riforma elettorale non piu' rinviabile''. E' quanto dichiara la senatrice del Pd Rosa Maria Di Giorgi, prima firmataria al Senato del disegno di legge per l'abrogazione del Porcellum ed il ritorno al Mattarellum. ''Il Pd stavolta non sia ambiguo - prosegue Di Giorgi - e scelga su quali basi cercare un accordo con le altre forze politiche. Come giustamente chiede il vicepresidente della Camera Roberto Giachetti, serve una linea chiara e, se necessario, il segretario Epifani non esiti a convocare la direzione del partito ai primi di settembre per fugare ogni dubbio''. com-ceg/lus/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari