domenica 26 febbraio | 00:36
pubblicato il 15/lug/2014 18:37

Legge elettorale: Dellai (PI), confronto sia dentro e fuori maggioranza

(ASCA) - Roma, 15 lug 2014 - ''L'intenso scambio epistolare tra PD e M5S sembra lasciar trasparire, in tema di legge elettorale, cio' che era evidente a tutti fin dall'inizio: all'Italia serve un sistema elettorale capace di ragionevole sintesi tra il valore della governabilita' e quello della rappresentanza. Il nostro Gruppo, alla Camera, non ha votato a favore dell'Italicum, auspicando che nel passaggio al Senato potessero essere almeno attenuate le incongruenze piu' evidenti: premio di maggioranza sproporzionato; soglie di sbarramento irragionevoli; mancanza di adeguato rapporto di fiducia tra elettore e singolo eletto. La decisione di superare la natura elettiva del Senato rende ancor piu' necessario lavorare in questo senso. Per questo auspichiamo un serio e costruttivo confronto dentro e fuori la maggioranza di governo''. Lo dichiara in una nota il presidente del gruppo parlamentare Per l'Italia della Camera, Lorenzo Dellai.

com-fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech