mercoledì 22 febbraio | 18:48
pubblicato il 12/mar/2014 12:41

Legge elettorale: Cgil, dubbi incostituzionalita'. Modifiche al Senato

(ASCA) - Roma, 12 mar 2014 - ''L'approvazione in prima lettura della nuova legge elettorale suscita numerose preoccupazioni alla luce delle indicazioni espresse nella sentenza della Corte con cui sono stati accolti i profili di illegittimita' costituzionale della legge elettorale cosiddetto 'Porcellum'''. E' quanto afferma il segretario confederale della Cgil, Danilo Barbi, in merito al via libera della Camera all' 'Italicum', secondo il quale ''il combinato disposto dal premio di maggioranza cosi' come formulato (soglia al 37%), le numerose soglie di sbarramento previste dalla nuova normativa (4,5%, 8% e 12%), raddoppiate rispetto alla legge Calderoli, il calcolo nazionale dei seggi e la imprevedibilita' della loro attribuzione a livello di collegio plurinominale, la previsione di liste bloccate (6 candidati), e la possibilita' di presentare fino a 8 candidature multiple, pone forti dubbi sulla conformita' del disegno di legge al dettato costituzionale esplicitato dalla Corte Costituzionale nella recente sentenza''. L'auspicio del sindacato e' quindi, riferisce Barbi, ''che il Senato possa modificare ove necessario il testo licenziato dalla Camera al fine di rispettare le motivazioni della sentenza promulgata dalla Corte in cui, pur riconoscendo costituzionalmente legittimo l'obiettivo della governabilita' e della stabilita', si ribadisce che tale obiettivo non puo' essere perseguito a scapito dei principi costituzionali di rappresentanza e di uguaglianza del voto e che la sede esclusiva della rappresentanza politica nazionale sono le assemblee parlamentari e non i governi. E' altresi' necessario - conclude - che il Senato introduca i correttivi necessari a garantire un equilibrio di genere nella composizione delle liste che renda effettivamente possibile accedere alla carica elettiva in condizioni di eguaglianza''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Orfini: dopo Emiliano spero ci ripensino Rossi e Speranza
Pd
Speranza: Emiliano resta nel Partito di Renzi, noi no
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Pd
Di Maio (M5s): elettori Pd disorientati, guardano a noi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Spazio, astronauti italiani e cinesi lavoreranno fianco a fianco
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech