domenica 26 febbraio | 15:34
pubblicato il 07/mar/2014 17:10

Legge elettorale: Camusso, grande arretramento su cittadinanza donne

(ASCA) - Roma, 7 feb 2014 - ''L'8 marzo diciamo liberta' delle donne che parte ovviamente dal lavoro e tutele, ma liberta' perche' devono essere riconosciute come cittadine.

Il primo riconoscimento che una democrazia puo' dare alla cittadinanza e' quella di riconoscere parita'. E da questo punto di vista la discussione che si sta svolgendo in Parlamento non va in quella direzione. Ci parrebbe un grande arretramento una legge elettorale che non sa dare cittadinanza piena alle donne''. E' quanto afferma, in una nota, il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech