martedì 17 gennaio | 08:34
pubblicato il 10/gen/2014 10:41

Legge elettorale: Brunetta, incontro Berlusconi-Renzi ci sara'

Legge elettorale: Brunetta, incontro Berlusconi-Renzi ci sara'

(ASCA) - Roma, 10 gen 2014 - C' e' stato l'incontro Renzi-Berlusconi? ''Io non ne so nulla, nel senso ci sara', se c'e' stato proprio non so dirglielo. Per quanto ne so non c'e' stato. Ci sara' perche' e' il metodo lanciato da Renzi, gli incontri bilaterali, il presidente di Forza Italia e' Berlusconi, Berlusconi ha dato la sua piena disponibilita' a ragionare presto e bene sulla nuova legge elettorale''. Cosi' Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, intervistato da ''Radio Anch'io'', su Radio Uno. ''Tra l'altro ieri in capigruppo alla Camera abbiamo definito il calendario operativo, per cui il provvedimento sara' in aula sara' attorno al 27 di gennaio. Quindi siamo perfettamente in linea con gli impegni presi da Renzi da un lato e da Forza Italia e da Berlusconi dall'altro, quindi la nave va. L'accordo istituzionale di fare presto e bene la riforma della legge elettorale c'e', i tempi sono giusti anche perche' l'opinione pubblica non tollererebbe mai un'altra melina di un altro anno di discussioni, anche perche' ormai si sa tutto sui modelli, sui pro e sui contro'', aggiunge Brunetta. ''Per noi si deve cercare una convergenza sul fatto che la legge elettorale deve essere a un turno unico, deve essere maggioritaria, deve consentire la sera stessa dello scrutinio di sapere chi a ha vinto e chi ha perso, e deve dare gli strumenti della governabilita' a chi ha vinto, con un premio di maggioranza o equivalente'', prosegue Brunetta, secondo il quale ''bisogna ovviamente rispettare la sentenza della Corte, aspettiamo di leggerla, quindi vuol dire no a liste bloccate lunghe, chiamiamole cosi', e sopratutto premi di maggioranza che siano non irrazionali e irragionevoli, per cui chi ha preso il 15% non arrivi al 51%''. ''Su questo siamo assolutamente d'accordo, i modi per fare questo sono sostanzialmente due: il Mattarellum che abbiamo gia' avuto, con correzioni; o il modello spagnolo che non abbiamo mai avuto, che pero' desta interesse in molte forze politiche. Su questi paletti siamo d'accordo. Il Pd di Renzi e Forza Italia di Berlusconi, ma anche altri per esempio Sel di Migliore e' d'accordo, anche il Movimento 5 stelle, pur con il suo linguaggio sempre in negativo'', conclude Brunetta. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello