mercoledì 07 dicembre | 23:04
pubblicato il 25/nov/2013 15:53

Legge elettorale: Boldrini, stallo non fa onore a politica

Legge elettorale: Boldrini, stallo non fa onore a politica

di Angelo Mina.

(ASCA) - Roma, 25 nov - Lo stallo sulla riforma elettorale non e' una bella immagine e non fa certo onore alla politica.

La riflessione (o il rimprovero) e' stata espressa oggi dalla presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini, che ha affrontato la questione nel video settimanale su Youtube col quale informa i citadini sull'attivita' della Camera. E il video su Youtube e' accessabile proprio attraverso il sito di Montecitorio (www.camera.it). Sulla legge elettorale ''spero -dice Boldrini- che la situazione si sblocchi quanto prima, anche perche' si sta avvicinando il pronunciamento della Corte Costituzionale. E poi, lasciatemelo dire, questo stallo non fa onore alla politica''. Nello stesso video la Boldrini esprime preoccupazione per le condizioni di salute di Roberto Giachetti (Pd), vicepresidente della Camera, giunto al cinquantesimo giorno di digiuno nella sua personale protesta per il ritardo a procedere alla cancellazione del Porcellum a favore di un nuovo sistema elettorale. Giachetti propone un ritorno alla legge precedente, il Mattarellum, anche in forma di legge ponte, in attesa cioe' della riforma istituzionale e di un modello di legge elettorale adeguato e conseguente alla riforma. La Boldrini rinnova quindi il suo invito a Giachetti a interrompere lo sciopero della fame e a ''non mettere a rischio la sua salute'' specie dopo l'allarme espresso dai medici che lo hanno visitato. Ma lo stesso Giachetti rilancia la sua iniziativa e, anzi, propone di allargarla con una iniziativa di massa. La sua proposta e' infatti di dedicare domenica 1 dicembre ad un digiuno di massa per una ulteriore sollecitazione a tutte le forze politiche. L'iniziativa e' posta da Giachetti a due giorni dalla sentenza della Corte Costituzionale, che il 3 dicembre si pronuncera' sull'ammissibilita' o meno del ricorso sulla costituzionalita' del Porcellum o di sue parti. Ricorso proposto su iniziativa di un gruppo di cittadini dalla Corte di Cassazione. ''Mercoledi' prossimo la commissione Affari Costituzionali del Senato -spiega Giachetti in un appello pubblicato sul suo blog- ha in calendario il voto sull'ordine del giorno di Calderoli per il ritorno al Mattarellum. Temo che l'intenzione prevalente sia quella di rinviare ancora aspettando, come denuncio da tempo, che sia la Corte a pronunciarsi prima del Parlamento. Io insisto perche' invece si vada al voto''. Per Giachetti ''se dovesse passare l'ordine del giorno significa che almeno in Commissione la maggioranza per una legge che ci riporti al Mattarellum c'e'. Se dovesse invece venire bocciato sarebbe evidente che al Senato non ci sono i numeri per nessuna legge e non ci sarebbe piu' una sola ragione per tenere li' il dibattito''. ''Penso allora che la nostra mobilitazione debba crescere. Perche' -propone Giachetti- non concentrare su domenica 1 dicembre un giorno di digiuno di massa a 48 ore dalla decisione della Corte Costituzionale? Magari immaginando un'iniziativa a Roma nella quale poterci incontrare e organizzare il rilancio della nostra iniziativa? Pensiamoci e a breve decidiamo''. min/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
Governo
Pisapia: pronto a unire sinistra fuori da Pd, dialogo con Renzi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni